Patrice Evra esulta per la vittoria dello scudetto della Juventus (Instagram giocatore)
Calcio

Evra punge Nagelsmann: "Juventus? Mentalità vincente e tanto allenamento. Una delle sfide più difficili della mia vita"

L'ex terzino bianconero risponde a tono alle accuse del tecnico del Bayern Monaco Julian Nagelsmann

Salvatore Delle Donne
28.07.2022 17:39

La cessione di De Ligt al Bayern Monaco per 80 milioni di euro ha scatenato una vera e propria diatriba tra il tecnico dei bavaresi e il mondo juventino. Il motivo scatenante non è l'elevato costo del cartellino del difensore olandese bensì la sua condizione fisica. Sì, perchè Julian Nagelsmann, dopo aver ritenuto non adeguate le condizioni di De Ligt, ha di fatto messo in dubbio l'intensità degli allenamenti del nostro campionato, scatenando l'ira del popolo bianconero ma non solo:

“Ho parlato con il ragazzo dopo l'allenamento e mi ha confessato che è stato il più duro degli ultimi 4 anni. In realtà è stato un allenamento normale, non capisco. Con lui dovremo lavorare sicuramente tanto, ho sentito che in Italia è difficile tenersi in forma”.

Dichiarazioni che non sono affatto piaciute a chi il mondo bianconero e la realtà italiana l'ha vissuta, come Patrice Evra, ex terzino della Juventus. Il francese, dal canto suo, non ci sta e rispedisce al mittente le accuse del tecnico tedesco:

“La Juventus è stata per me una delle sfide più difficili della mia vita. Mi allenavo moltissimo e avevo un giorno libero al mese, ed è per questo che sono così orgoglioso di aver trascorso due anni e mezzo con loro. La mentalità è diversa, ti controllano tutto, ti costringono a mangiare in un certo modo e ho imparato moltissimo. Anche tatticamente”.

Taranto-Foggia diretta testuale LIVE: fischio d'inizio alle 17.30
Lazio, in arrivo Vecino: ecco tutti i dettagli