Serie A

Fiorentina-Roma, Italiano: "Mourinho è un grande e un vincente. Vlahovic? Sarà dispiaciuto di non essere più il capocannoniere"

Conferenza stampa pre-partita, Vincenzo Italiano presenta Fiorentina-Roma: ecco le sue parole sul periodo negativo dei viola, sulla Roma, su Mourinho, su Vlahovic e sull'attacco.

Filippo Rocchini
07.05.2022 16:32

Reduce da quattro sconfitte consecutive con Juventus in Coppa Italia e con Salernitana, Udinese e Milan in campionato, la Fiorentina ospita la Roma nel Monday Night della 36a giornata di Serie A. Di seguito le dichiarazioni di Vincenzo Italiano nella conferenza stampa pre-partita:

“Abbiamo fatto una settimana tipo ed era da un po’ che non la facevamo. Abbiamo lavorato con tutto il blocco squadra e quindi abbiamo preparato bene questa partita. Dobbiamo cercare di reagire e ripartire visto che siamo reduci da un periodo negativo. A Milano siamo cresciuti dal punto di vista della prestazione ma ora dobbiamo raccogliere punti e mi auguro che questa settimana ci abbia dato qualcosa di diverso“.

Sulla Roma: “Vederla dal vivo è diverso, si ha la percezione che la Roma è una squadra forte, come abbiamo sempre detto ed essere sotto tre punti a una squadra così forte è un orgoglio per noi. E’ forte in tutti i reparti e ha una solidità difensiva impressionante. Complimenti a loro. E lunedì cercheremo di dargli filo da torcere anche perché in casa tranne qualche situazione abbiamo sempre fatto bene“. E su Mourinho: “E’ un vincente. Quello che ha fatto lui in carriera è un qualcosa di grandioso e continua ancora a far bene in piazze non facili. Ha portato la Roma in finale di Conference League. Per me è un grande e un vincente. Lo saluterò volentieri e gli faccio un grande in bocca al lupo per la finale di Conference“.

L'allenatore viola si è poi soffermato anche sul momento che sta vivendo Vlahovic alla Juventus: Sarà dispiaciuto di non essere ancora il capocannoniere del campionato. Poi un attaccante vive per il gol e quando un attaccante non segna sta male. Per me sta provando questo. Per me resta un grande campione e un calciatore di grandissimo livello. Come si è appannata la Fiorentina può capitare anche ai grandi campioni. C’è tempo per riprendersi“. 

Sull'attacco della Fiorentina: “Davanti dobbiamo cercare di fare di più per sfruttare tutto quello che creiamo. Anche nelle ultime sconfitte qualcosa abbiamo creato, anzi abbiamo creato tantissimo. Dobbiamo trovare efficacia e concretezza”.

LEGGI ANCHE: Genoa-Juventus, il web esplode contro Allegri: "Che imbarazzo, Vlahovic è disperato"

Moggi asfalta Ancelotti: “Eri amico di Meani che si incontrava con Collina al ristorante”
Tardelli fulmina De Laurentiis su Ancelotti? “Arroganza, presunzione e incompetenza lo hanno allontanato”