Si avvicina a grandi passi l'inizio dei ritiri per le squadre di Serie A, il rito che da ufficialmente inizio alla nuova stagione dopo la compilazione dei calendari. Questo é sempre preceduto dalle visite mediche di rito a cui i giocatori devono sottoporsi prima della partenza per le destinazioni prescelte, che diventa l'occasione per vedere anche i volti nuovi che si spera possano essere protagonisti nell'annata a venire.

Non fa eccezione la Juventus che mentre ha chiuso per il fratello di Thuram, ha chiamato ha raccolta al J-Medical i componenti della rosa. Tra tanti volti noti e facce nuove, spicca quella di Michele Di Gregorio che avrà sulle spalle un compito importantissimo e dovrà dimostrare di meritarsi l'opportunità più importante della sua carriera. L'ex portiere del Monza che ha difeso ottimamente i pali dei brianzoli nelle ultime tre stagioni, sarà l'erede designato di Wojciech Szczesny.

Di Gregorio, dalla Serie B all'Allianz Stadium

Si era chiusa all'Allianz Stadium la stagione di Di Gregorio con la sfida tra Juventus e Monza all'ultima giornata del 25 maggio scorso, senza però scendere in campo e dall'impianto torinese riprenderà la sua carriera. In concomitanza con le visite fissate al J-Medical in mattinata, é arrivata l'ufficialità del suo acquisto a titolo definitivo da parte della Vecchia Signora. 144 gare giocate in biancorosso che lo hanno visto protagonista prima della promozione in Serie A, poi delle due salvezze consecutive in massima serie conquistate sotto la guida di Raffaele Palladino.  

Michele Di Gregorio (ph. Image Sport)

Juventus, il comunicato ufficiale su Di Gregorio

Sul proprio sito e su tutti i canali ufficiali della società sabauda, con un comunicato ufficiale é stato reso noto l'acquisto del miglior portiere della Serie A nella scorsa stagione e dell'erede designato di Szczesny. Di seguito il testo integrale: 

Michele Di Gregorio è bianconero.

È ufficiale il passaggio alla Juventus del portiere classe '97 che arriva a Torino dal Monza.

Dall'Allianz Stadium... all'Allianz Stadium! Sì perchè l'ultima gara ufficiale della stagione 2023/2024 Di Gregorio l'ha vissuta, da avversario (senza però scendere in campo), in quella che ora è la sua nuova casa, in occasione di Juventus-Monza del 25 maggio scorso.

Un segno del destino, per Michele, che sempre all'Allianz Stadium è stato anche premiato in quanto migliore portiere dell'ultima Serie A.

Ciò che salta subito all'occhio di Di Gregorio è la sua fisicità. Una fisicità, però, che non gli fa perdere reattività tra i pali, una delle sue caratteristiche più importanti. Michele, però, è un portiere a 360°, bravo in porta, sì, ma anche estremamente efficace con i piedi, per dare inizio all'azione. Un'alternativa in più per fare partire l'azione. In sintesi: è il classico esempio di portiere moderno.

 

LEGGI ANCHE: Vessicchio: "Serie A sempre più fasulla. C'è una squadra favorita dal calendario"

   

 

Abatantuono: "Triplete dell'Inter non esiste, vincere un derby non ti dà una coppa. Morirò..."
Elly Schlein e il cambio di rotta: "Tifavo Milan, poi ho scoperto di chi era. Ormai sono un po' anchilosata..."

💬 Commenti