Serie B

Il Palermo come il Manchester City: accordo a un passo con il City Football Group

I rosanero sono sempre più vicini a diventare di proprietà degli sceicchi del Manchester City: ecco la situazione

Filippo Rocchini
16.06.2022 11:37

Il Palermo si prepara a entrare nella galassia del City Football Group. Sarebbe infatti a un passo – secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport – l’intesa per l’ingresso del club nella holding che controlla anche il Manchester City in Premier League.

Le firme dovrebbero arrivare a breve, sotto la supervisione dell’advisor Lazard. Ci sarà poi una serie di tempi burocratici che porterà all’annuncio ufficiale del passaggio di proprietà alla fine del mese, se non addirittura al 1° luglio, il giorno dopo la scadenza dei tre anni di gestione dell’attuale proprietà.

Il club era a caccia di risorse per proseguire nel proprio cammino, oltre la promozione in Serie B, e le troverà in un vero e proprio colosso del mondo del calcio, alla sua prima esperienza in Italia. Il City Football Group è stato scelto per assicurare un futuro roseo alla società, con progetti specifici che sono ancora tutti da mettere in campo.

A nulla è servito l’inserimento dell’ex proprietario della Roma James Pallotta, affiancato da Franco Baldini, il quale ha provato a essere della partita. Il discorso con il gruppo emiratino era troppo avanzato e convincente per fare cambiare idea alla proprietà, anche se, fino alla chiusura ufficiale, una minima percentuale di possibilità va comunque lasciata.

Palermo si prepara dunque a confrontarsi con una realtà nuova, con il presidente Mirri che dovrebbe mantenere il suo ruolo per dare una sorta di continuità. Ora non resta che attendere l’ufficialità e poi mettersi al lavoro per provare a riconquistare l’agognata Serie A.

Fonte: Calcioefinanza

LEGGI ANCHE: Piccinini contro Donnarumma: "Incapace di comprendere gli errori: un limite non da poco per uno del suo livello"

Ravezzani: "Il Milan rischia di fare la fine dell'Italia. Leao? Fenomeno solo contro Sassuolo e Torino"
Napoli, Zazzaroni sul mercato: "Spalletti ha staccato il telefono per non sapere delle cessioni. Scoppierà anche un caso Anguissa"