Dalle pagine di TuttoJuve,com il direttore Claudio Zuliani ha scritto un editoriale sulla Juventus di Thiago Motta.

"Stiamo calmi e non cadiamo in tentazione. È bastato l’arrivo di Thiago Motta per farci sognare. Il suo sorriso contagioso, la felicità che gli si leggeva negli occhi mentre pronunciava la fatidica frase: “sono arrivato in un posto meraviglioso per lavorare”. 

Accade questo a chi arriva da fuori, per la prima volta in carriera, in un club come la Juventus. Le visite e il primo approccio con i nostri tifosi, lo Stadium, la Continassa e le sue attrezzature, persino il Creator Lab dove registrare le sue primissime sensazioni.

 Tutto nuovo, tutto splendidamente organizzato. Tutto in classico stile bianconero: efficienza e sobrietà. Thiago sembra avere le physique du rôle per essere l’allenatore della Juventus e il NON saltare al classico coro (chi non salta nerazzurro è) è la primissima dimostrazione di eleganza che lo ha accompagnato dalla partenza da Bologna nel lungo viaggio estivo che lo ha portato sino a Torino.

 Non aveva saltato alla partenza (chi non salta è bianconero) e non lo ha fatto al suo arrivo. Bene così, buona la prima Thiago. Ci sarà tempo per conoscerci, siamo soltanto ai primi passi ma si sa che chi ben comincia è a metà dell’opera. 

Il tifoso della JUVENTUS, stanco delle ultime stagioni, chiede di tornare a tifare la sua squadra con la consapevolezza di avere delle possibilità di vincere lo scudetto"

Temptation Island 2024, anticipazioni del 24 luglio: dalle lacrime di Raul al ritorno di Lino
Offerta monstre a Simone Inzaghi: tentativo in extremis per soffiarlo all'Inter, le cifre

💬 Commenti