Champions League

Sacchi: “Italiane con il DNA difensivo, in Champions prendano esempio dal Napoli”

Arrigo Sacchi loda il Napoli formato Champions e indica alle altre squadre il percorso.

Andrea Milano
06.10.2022 12:00

Arrigo Sacchi esalta il Napoli, soprattutto quello formato Champions League, la competizione preferita dall'ex allenatore. Sacchi ritorna sulla roboante e super convincente prestazione degli uomini di Spalletti nella scorsa partita di Champions giocata in Olanda e dice:

“Nel tempio dedicato a Johan Cruijff, il profeta del calcio totale, il Napoli ha regalato una prestazione sontuosa e ha dimostrato di aver imparato la lezione del grande maestro: ha vinto praticando quello che gli olandesi chiamano totalvoetbal e ha dimostrato che, se volessero e se non fossero ancorate a vecchi concetti tipo catenaccio e contropiede, anche le altre squadre italiane potrebbero imboccare quella strada. Il guaio è che noi siamo figli della nostra cultura e della nostra storia: siamo difensivisti nel dna, dopo le grandi conquiste dei Romani non siamo mai andati all’attacco e abbiamo sempre pensato, prima di tutto, a non prenderle. Bisognerebbe, invece, confidare maggiormente nel nostro sapere e usare l’arma del coraggio, proprio come ha fatto il Napoli contro l’Ajax. Sotto di un gol in avvio di partita, ha ribaltato il tavolo affidandosi esclusivamente al gioco. Vogliono capirlo, gli allenatori italiani, che il gioco è l’unica cosa che veramente conta, non costa nulla, non fa andare i bilanci in rosso e non s’infortuna mai? Complimenti a Spalletti, perché sta facendo un lavoro davvero eccezionale. E non ha ancora finito”.

LEGGI ANCHE: Muore all'improvviso a 62 anni Gian Piero Ventrone

Quando Scanzi attaccò il campione azzurro: "Arrogante maleducato. Parla l'italiano in maniera straziante"
Muore all'improvviso a 62 anni Gian Piero Ventrone