Jurgen Klopp
Champions League

Klopp: "L'Inter è un top team. Dovremo fare una gara eccezionale. I gol in trasferta mi piacevano"

L'allenatore del Liverpool presenta la sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League contro l'Inter in programma domani sera

Filippo Rocchini
15.02.2022 15:36

Il tecnico dei Reds Jurgen Klopp, alla vigilia della sfida contro l'Inter, presenta il match di domani sera a San Siro. Ecco le parole del tedesco in vista dell'andata degli ottavi di finale di Champions League:

Che partita si aspetta contro l'Inter?
"E' una partita di calcio... Se riusciremo a dominare noi sarà un bene. L'Inter si difenderà in modo compatto, giocheremo contro un top team e una squadra molto forte. Li ho seguiti molto l'anno scorso e anche quest'anno sono la squadra più forte, sono disciplinati e ben preparati. Hanno grande qualità, ma questa è la Champions. Affronteremo una squadra eccezionale e dovremo fare una gara eccezionale".

I gol in trasferta che non valgono doppio?
"Lo vedremo dopo se avranno influenza... Un buon risultato? Non lo so, giochiamo la partita e vediamo. I gol in trasferta mi piacevano, non so perché hanno cambiato il regolamento ma noi cercheremo comunque di fare il massimo".

Come scenderà in campo il Liverpool?
"Abbiamo soluzioni diverse ovviamente, vedremo chi giocherà. Il fatto di avere 5 sostituzioni è una cosa importante, è fantastico averli tutti a disposizione. Se dovrà fare dei cambiamenti li farò, non mi è quasi mai successo di averli tutti a disposizione e quindi sono felice. Salah e Mane? E' bello che abbiano giocato subito, sono due forze della natura. Non hanno festeggiato troppo, anche perché non bevono alcool... Hanno avuto tempi di recupero eccezionali, ma non sono sorpreso perché li conosco".

Liverpool favorito dopo aver vinto tutte le partite del girone?
"Storicamente i risultati del girone non contano niente... Ma certamente è stato bello vincerle tutte, non credevo fosse possibile. Ma è il passato. Noi dovremo utilizzare la nostra esperienza, sappiamo di essere una squadra forte ma lo sono anche loro. Sarà una partita difficile".

Giocare la prima in trasferta sarà un vantaggio?
"In teoria sì, anche se ovviamente dipende dal risultato. E' una buona cosa, non so se sarà una cosa decisiva. Sappiamo che poi potremo contare su Anfield, ma non dipendiamo solo da questo".

Barella potrebbe essere un giocatore da Premier e quanto peserà la sua assenza? Un altro giocatore che le piace dell'Inter?
"Perisic, abbiamo fatto il double insieme in Germania. L'ammiro molto, mi piace tanto. Poi Dzeko e tutti gli altri. Barella purtroppo non potrà giocare, non sarà una cosa brutta per noi ma è un ottimo giocatore che mi piace molto, veramente un fuoriclasse che ha tecnica, corre... Al suo posto però giocherà Vidal, mica male. Ha giocato ovunque ad alto livello e soprattutto ad alto livello è sempre molto motivato. Non so se sarà un vantaggio quindi per noi, ma non mi interessa, quello a cui penso è solo a come giocheremo noi, alla nostra mentalità. Dipenderà tutto dai giocatori ovviamente. Se non fosse l'allenatore del Liverpool guarderei sicuramente questa partita alla tv".

Cosa si aspetta da Luis Diaz?
"E' un ragazzo e un giocatore fantastico. Si deve abituare piano piano, tutti sono a disposizione e tutti sanno quali sono le mie aspettative. Diamogli tempo, ma è un giocatore incredibile che ha una grande passione per il calcio. Sorride sempre e sono contentissimo di averlo con noi. Le nostre aspettative soprattutto future sono alte, farà la storia qui".

LEGGI ANCHE: Pronostici Champions League: i nostri consigli sugli ottavi di finale

Telese attacca una big di Serie A: "Tifare per loro non è bello. Immorali le loro vittorie"
Ufficiale: Davide Nicola è il nuovo allenatore della Salernitana