Giletti furioso: "Arbitraggio di Valeri? La Juve ha perso potere, Marotta ha reso l'Inter più forte. Brozovic ha mancato di rispetto..."
Coppa Italia

Giletti furioso: "Arbitraggio di Valeri? La Juve ha perso potere, Marotta ha reso l'Inter più forte. Brozovic ha mancato di rispetto..."

Il noto conduttore e tifoso della Juventus è tornato sui controversi episodi arbitrali di mercoledì sera

Davide Roberti
18.05.2022 22:10

Continuano gli strascichi polemici di Juventus-Inter, finale di Coppa Italia. Tuttosport ha intervistato Massimo Giletti, giornalista e conduttore tifoso dei bianconeri, per commentare gli episodi arbitrali discussi di mercoledì sera: “Quale sensazione mi ha lasciato l’arbitraggio di Valeri? Molto semplice, che evidentemente la Juventus ha perso potere. Mi viene da pensare che Marotta, passato all’Inter, sia riuscito a rendere il club nerazzurro più forte. Ma se devo essere sincero, al di là del fatto specifico che ha evidentemente danneggiato il normale svolgimento della partita a sfavore della Juventus, ciò che mi ha dato più fastidio, anzi, molto fastidio, è l’esempio che quelle immagini hanno lasciato nella testa dei tantissimi ragazzini che giocano a calcio”.

LEGGI ANCHE: Tacchinardi contro l'arbitro Valeri: "Errore gravissimo: doveva buttare fuori Brozovic. Ha cambiato l'inerzia della partita"

Giletti ha spiegato così: “Che messaggio è passato in televisione con quella mancanza di rispetto nei confronti dell’arbitro da parte di Brozovic, che si permette di calciare via con violenza la palla dopo aver subito il primo giallo per un fallo? Questo è davvero molto grave, non si può pensare che vada tutto bene. Davvero incredibile, poi, che Valeri si sia messo a fare lo “psicologo”, interpretando il gesto dell’interista. Non poteva comportarsi in quel modo e quindi doveva essere sanzionato una seconda volta ed espulso”.

Cruciani attacca tifosi della Lazio: “Conference League vale più della vostra Coppa delle Coppe. Robbetta non lo è”
Milan-Atalanta, Pioli: "Siamo solo concentrati su di noi. Ibra? Mi auguro non sia The Last Dance"