Collina, Montero e Calori
Serie A

“Perugia-Juve del ‘00? Partita venduta ai bianconeri, volevano farli vincere”. La rivelazione clamorosa di Gaucci

Il presidente del Perugia nella stagione 1999/2000, Luciano Gaucci, rilasciò le seguenti dichiarazioni alla stampa a riguardo del famoso match di Perugia

Francesco Rossi
17.09.2022 16:37

Il 14 maggio del 2000, fu un giorno da ricordare per i tifosi della Lazio per via dello Scudetto conquistato dai biancocelesti allenati da Eriksson. I supporters della Juventus però, non sono assolutamente dello stesso avviso dato che in quella giornata andò in scena una partita epocale a Perugia, nella quale i bianconeri uscirono sconfitti per mano degli umbri con un gol di Calori, dopo un diluvio a dir poco clamoroso, perdendo lo Scudetto all’ultima giornata. Il direttore di gara di quel match era Pierluigi Collina, arbitro d’élite del calcio italiano che diresse pure la finale Mondiale del 2002 tra Brasile e Germania. Collina durante quellla partita, non se la sentì di annullare l’incontro nonostante l’impraticabilità del terreno del Curi, inzuppato d’acqua fino all’inverosimile. 
 

A riguardo di questa partita, il presidente del Perugia in quella stagione, Luciano Gaucci -scomparso nel 2020 - nel rilasciò delle dichiarazioni a dir poco clamorose che anche a distanza di tanti anni, fanno ancora discutere: 
 

“Moggi aveva già fatto il contratto con Mazzone e Pieroni per farli andare l'anno dopo al Torino. Avrebbe dovuto vincere la Juventus, sembrava tutto fatto. Mazzone era davanti alla porta e non voleva farmi entrare nello spogliatoio, ma gli dissi che era un dipendente e lo feci uscire. Ai giocatori dissi che la partita era stata accomodata e che, se avessero fatto ciò che altri avevano già deciso per loro, li avrei mandati due mesi in Cina a disputare amichevoli e che al ritorno avrebbe giocato la Primavera, perché tutti avrebbero dovuto sapere che si erano venduti la partita”

 

Chi vincerà lo scudetto? La classifica finale della Serie A secondo l'algoritmo americano
Cassano sulla Juventus: "Vlahovic mi fa tenerezza, lo vorrei abbracciare. Allegri deve dimettersi"