Serie A

Bergonzi: "Annullare il gol di Rabiot è una follia del calcio, hanno usato il regolamento come la multa del vigile"

L'analisi dell'ex arbitro Mauro Bergonzi sugli arbitraggi del 32esimo turno di Serie A: ecco le sue parole

Filippo Rocchini
11.04.2022 15:37

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Mauro Bergonzi, ex arbitro di Serie A. Di seguito, un estratto delle sue dichiarazioni:

E' stato un weekend positivo per gli arbitri?
"Direi di sì, finalmente. Possiamo parlare di un weekend arbitrale buono. Hanno arbitrato bene, con serenità, la giusta voglia e quella concentrazione di finire tra i migliori in campo. Accade per gli arbitri, così come i calciatori. Ho visto molto bene gli arbitri e sono contento, specialmente per questa fase cruciale del nostro campionato. Marinelli bravo in Inter-Verona, Doveri bravissimo in Torino-Milan. Marinelli tenetelo d'occhio, perché sarà uno degli arbitri migliori della Serie A. Doveri e Marinelli sono stati i migliori del weekend".

Roma-Salernitana però ha suscitato molte polemiche:
"Ieri Volpi ha arbitrato male, è giovane, si è emozionato e non è stato aiutato dal VAR Mazzoleni. Nel primo tempo c'era un rigore per la Salernitana. Ha concesso un rigore per un fallo fuori area, un grave errore. Secondo me dovrebbe arbitrare un po' più partite in Serie A, avere la possibilità di sbagliare e migliorare. Il designatore, e il vice, sono quelli che davvero conoscono lo stato di forma degli arbitri. Probabilmente lo hanno scelto vedendo determinati parametri e considerandolo pronto. E' stato un rischio ovviamente, con un allenatore di carisma e una squadra in lotta per la salvezza. Bologna-Sampdoria non sarebbe stata così semplice, la Sampdoria si gioca la salvezza".

In Napoli-Fiorentina?
"Nulla da segnalare. L'unico episodio che voglio segnalare è quello del gol annullato a Rabiot in Cagliari-Juventus. E' una follia del calcio annullare quel gol, hanno usato il regolamento come la multa del vigile. E' assurdo, il giocatore si volta, chiude le braccia ma il gol viene annullato lo stesso. E' opportuno che i vertici si riuniscano e rivedano le regole, perché non si può annullare un gol del genere. Non voglio criticare perchè, se applichi il regolamento al 100% non puoi avere torto, ma bisogna rivedere le regole perchè, annullare quel gol, è un insulto al calcio".

LEGGI ANCHE: Damascelli: "Napoli con problemi di maturità e personalità, vittima della nuvola maradoniana"

 

Sconcerti attacca l’Inter su Calciopoli: “Li hanno fatti vincere senza motivo, arrivarono terzi”
Caso plusvalenze, gli ultimi aggiornamenti: i numeri delle operazioni della Juventus. Cosa rischia il club bianconero?