Croce e delizia dei tifosi granata, Nemanja Radonjic sembra essere tornato nella fase di vuoto totale che ha fatto spazientire e non poco il suo mister, Ivan Jurić, che dopo averlo coccolato e lodato nelle prime uscite del Toro in Serie A, - con l'ala apparsa ispiratissima -  adesso sembra essersi definitivamente stufato della sua incostanza: si vocifera addirittura di un addio a gennaio, qualora dovesse arrivare a Cairo un'offerta adeguata. 

L'incostanza potrebbe costare molto cara al serbo classe '96

Dopo un arrembante inizio di stagione tra gol e giocate da fuoriclasse, negli ultimi mesi sembra essersi spenta ancora una volta la fiamma di Nemanja Radonjic, che ha assistito al derby con la Juve dalla tribuna e alle ultime 3 uscite del Torino dalla panchina. Secondo TuttoSport, insomma, la società starebbe seriamente valutando la sua cessione a gennaio, di comune accordo con Jurić

Jurić durante un match del suo Torino

Radonjic non è più funzionale al gruppo

Pur essendo nettamente il giocatore con più classe e fantasia dei granata, il serbo avrebbe oltrepassato ogni limite imposto dal sergente Jurić, che, seppur a malincuore, avrebbe comunicato al suo staff e alla società di voler fare a meno di lui nel suo progetto tecnico. Per l'ex Marsiglia, a questo punto, due ipotesi: o cambia di nuovo marcia per far ricredere, o dovrà rassegnarsi all'idea di essere ceduto, ipoteticamente già nella prossima finestra di mercato. 

Leggi anche: Pavan: “Juventus, con la Fiorentina avrà tutto contro. Ecco su chi punto”

Juventus-Napoli, Oppini: “Per prendere in giro i Pink Floyd bisogna essere i Beatles"
Serie A, le formazioni ufficiali di Salernitana-Napoli: Raspadori titolare