Calcio

Guerra in Ucraina, le sanzioni della FIFA contro la Russia: "Niente nome, inno, bandiere e partite in casa"

Sono state rese note le prime sentenze da parte del massimo organo calcistico mondiale sulla Russia

Ludovica Carlucci
28.02.2022 10:12

Attraverso un comunicato ufficiale, la FIFA ha ribadito la sua condanna dell’uso della forza da parte della Russia nell’invasione dell’Ucraina. L’organo di governo del calcio mondiale ha chiesto «l’urgente ripristino della pace e l’avvio immediato di un dialogo costruttivo. La FIFA rimane in stretto contatto con la Federcalcio ucraina e con i membri della comunità calcistica ucraina che hanno chiesto supporto per lasciare il Paese fintanto che l’attuale conflitto persiste».

Diverse le sanzioni imposte dalla FIFA. "Nessuna competizione internazionale potrà essere giocata sul territorio della Russia, con le partite casalinghe giocate in territorio neutrale e senza spettatori. L'associazione membro che rappresenta la Russia parteciperà sotto il nome 'Football Union of Russia (RFU)' e non 'Russia'. Nessuna bandiera o inno verrà utilizzato nelle partite a cui partecipano squadre della Federcalcio russa. La FIFA - prosegue la nota - continuerà il suo dialogo in corso con il CIO e la UEFA per determinare eventuali misure o sanzioni aggiuntive, inclusa una potenziale esclusione dalle competizioni".

LEGGI ANCHE: Sconcerti: "Allegri come Galileo, vecchio di secoli ma sempre capace di vincere"

Che squadra tifa Adani? Il commentatore ha due passioni: ecco quali!
Beccantini: "Chiusa l’era Cristiano Ronaldo, è Vlahovic la trave che tiene su le pagliuzze che lo circondano"