Rocchi sugli arbitri: "Non abbiamo niente da nascondere, renderemo pubblici i dialoghi col VAR"
Serie A

Rocchi sugli arbitri: "Non abbiamo niente da nascondere, renderemo pubblici i dialoghi col VAR"

L'ex arbitro ha affrontato diversi temi durante incontro al centro VAR di Lissone

Davide Roberti
16.12.2021 19:18

Il designatore arbitrale Gianluca Rocchi ha parlato durante un incontro al centro VAR di Lissone, toccando diversi temi interessanti. Ecco alcune dichiarazioni degne di nota di Rocchi: “Stiamo cercando di dare agli arbitri un'immagine diversa, perché a volte vengono messi in discussione per aspetti che ci fanno arrabbiare. Cercheremo di far ascoltare i nostri dialoghi anche pubblicamente in futuro, perché non abbiamo niente da nascondere. Cerchiamo di preparare i ragazzi affinché abbiano una comunicazione spendibile, scusate il termine. Lavorare sulla comunicazione ci aiuta, ci fa andare meglio”.

LEGGI ANCHE: Juve, Franco Ordine sul caso Suarez: "Esito scontato, è andata come l'indagine sulle plusvalenze"

Rocchi ha poi parlato anche dell'assegnazione di un numero troppo alto di rigori in Serie A rispetto ad altri Paesi: “Lo ribadisco, non sarà colpa nostra se ne daremo tanti domani, dipenderà da quanti falli in area verranno commessi e noi dovremo essere bravi a sanzionarli. L'unica cosa che possiamo fare è toglierne qualcuno, ma non troppi. Dobbiamo essere bravi a concedere quelli che ci sono”.

ESCLUSIVA IPG - John O'Shea: "Trapattoni e Ferguson straordinari. Cristiano Ronaldo sempre motivato"
I club europei avvisano la CAF: "Non manderemo i giocatori in Coppa D'Africa"