L'Italia questa sera ha a disposizione due risultati su tre contro la Croazia per ottenere il pass per i quarti di finale, che gli regalerebbero la tutto sommato agevole sfida contro la Svizzera che ha chiuso da seconda il gruppo A dietro la Germania, dopo il pareggio contro quest'ultima ottenuta nella terza e ultima gara disputatasi ieri. Come dichiarato dal CT Luciano Spalletti l'obiettivo é quello di ottenere i tre punti. 

Ma lo scenario paventato é solo il migliore dei tre che possono presentarsi agli Azzurri. Potrebbe andare bene anche un pareggio in virtù dei punti in classifica ma puntare all'x contro una nazionale che si é fermata sul secondo gradino del podio al Mondiale del 2018 così come nell'ultima edizione della Nations League, é un azzardo che il tasso tecnico a disposizione dei balcanici sconsiglia di mettere in pratica per il timore di assistere nuovamente ad un dominio degli avversari come avvenuto con la Spagna.

Italia, tre scenari per l'accesso ai quarti

Il primo e più auspicabile scenario per l'accesso ai quarti di finale dell'Europeo, é quello che vede l'Italia battere o nella peggiore delle ipotesi pareggiare con la Croazia. Il secondo renderebbe accettabile anche la sconfitta ma solo in caso di mancata vittoria dell'Albania contro la Spagna, perché permetterebbe di passare il girone come una delle migliori terze classificate.

L'ultimo é ovviamente quello che nessun tifoso italiano vorrebbe vedere ovvero l'eliminazione, anche se negli ultimi anni ci si é dovuti tristemente abituare. In caso di sconfitta contro la selezione di Dalic e di contemporanea vittoria della nazionale dell'aquila bicefala contro quella iberica, gli Azzurri tornerebbero mestamente a casa da campioni in carica.

Giovanni Di Lorenzo, Gianluigi Donnarumma e Riccardo Calafiori
Giovanni Di Lorenzo, Gianluigi Donnarumma e Riccardo Calafiori (ph. Image Sport)

Italia, le scelte di Spalletti

Entrambi i due CT hanno deciso di cambiare diverse pedine del loro undici iniziale rispetto alle prime due gare. Per Spalletti i cambi saranno quattro: Cambiaso e Cristante prenderanno il posto di Frattesi e Pellegrini. L'infortunio di Dimarco obbliga all'inserimento forzato di Darmian, mentre in attacco Retegui sostituirà Scamacca, col genoano che può vantare una media reti migliore in Nazionale. Di seguito le probabili formazioni:

Croazia (4-2-3-1): Livakovic; Stanisic, Sutalo, Erlic, Gvardiol; Modric, Kovacic; Mario Pasalic, Sucic, Kramaric; Budimir. Allenatore: Dalic

Italia (4-2-3-1):  Donnarumma; Di Lorenzo, Bastoni, Calafiori, Darmian; Cristante, Jorginho; Cambiaso, Barella, Chiesa; Retegui. Allenatore: Spalletti

LEGGI ANCHE: Milan: Fonseca o meno, società allo sbando. Tifosi, sicuri che Conte fosse il profilo giusto?

 

  

Abatantuono: "Triplete dell'Inter non esiste, vincere un derby non ti dà una coppa. Morirò..."
Inter, individuato il sostituto di Calhanoglu: affare da 60 milioni

💬 Commenti