Roberto Mancini Italia
Calcio

"Sta facendo il fenomeno con la sua 'operazione di marketing'", le scelte di Mancini sotto attacco

Non tutti hanno approvato la scelta di Roberto Mancini di far esordire nuovi giocatori. A commentare è stato anche il giornalista della Gazzetta dello Sport

Ludovica Carlucci
13.06.2022 18:26

La Nazionale Italiana torna a risollevarsi dopo un momento non proprio dei migliori dettato dalla mancata qualificazione al Mondiale e dalla sconfitta nella Finalissima contro l’Argentina. Sembra che almeno per adesso le cose siano cambiate grazie ad una sorta di rivoluzione attuata dal commissario tecnico Roberto Mancini che ha fatto esordire diversi calciatori, compreso qualcuno che non ha ancora fatto il debutto in Serie A. A soffermarsi sulle scelte del ct è stato anche Alessandro Vocalelli, giornalista della Gazzetta dello Sport, intervenuto a ‘Radio Radio’. “Per me è esagerato (con riferimento ai tanti debuttanti), Mancini sta facendo il fenomeno. Secondo me è un’operazione di marketing e noi ci stiamo in qualche modo cadendo”.

Vocalelli sposta poi la sua attenzione su Gatti: “Lui lo conoscevo, ma lo conosceva anche la Juventus che lo ha comprato. Altri, credo che li abbiamo visti questa volta poi non li rivedremo più. Stiamo facendo diventare personaggi giocatori che non si aspettavano tutto questo clamore. Parliamo di calciatori di 24 anni che giocano in Serie B: o è un abbaglio di tutti oppure la Nazionale gli va larga”. Insomma Vocalelli ha le idee chiare: Credo che stia esagerando: è un’operazione più di facciata che altro”.

LEGGI ANCHE: Mancini: "Ho visto dei ragazzi che possono avere un grande futuro. Insigne ci ha dato tanto, impressionato da Scalvini"

Moggi asfalta Ancelotti: “Eri amico di Meani che si incontrava con Collina al ristorante”
Calciomercato Napoli, per Ostigard è virtualmente fatta: i dettagli