Spalletti Napoli
Champions League

Un ottavo di Champions… tricolore!

Inter, Milan e Napoli attendono il sorteggio, Juve in Europa League. Come sono cambiate le quote dei bookmakers durante la fase a gironi?

Daniele Bolletta
07.11.2022 12:49

Mai come in questa stagione, le squadre italiane hanno fatto vivere al movimento nostrano un saliscendi di emozioni in campo europeo. Il Napoli sontuoso di Luciano Spalletti sorprende tutti e si piazza davanti anche all’ultima finalista di Champions League, il Liverpool. L’Inter inverte la rotta e fa fuori il Barcellona, mentre il Milan tiene botta e si piazza secondo nel girone alle spalle del Chelsea. L’unica a restare fuori dagli ottavi è la Juventus, la squadra che - secondo le aspettative dei traders - avrebbe avuto meno problemi ad approdare tra le top 16, prima della lezione patita dal Benfica.

L’andamento altalenante è evidente anche andando ad analizzare il parere dei bookmakers giornata per giornata, in particolar modo osservando alcuni momenti chiave del percorso delle quattro squadre italiane impegnate in campo internazionale. E leggendo i numeri, c’è chi è sceso e chi è incredibilmente salito nella percezione degli addetti ai lavori.  

Napoli, sei uno spettacolo! - Da girone infernale ad autostrada verso il paradiso. Con una serie di prestazioni stellari, la squadra di Spalletti ha trasformato il volto del Gruppo A, conquistando la qualificazione con due giornate d’anticipo e il primo posto finale. A seguito dei sorteggi, le quote Betclic avevano indicato il Liverpool come favorita numero uno per il primato, con quota a 1.30, mentre per i partenopei le chance erano stimate a 6.50, con le quote qualificazione date rispettivamente a 1.05 e 1.90. Tuttavia, il 4-1 inflitto ai Reds alla prima giornata e le successive quattro vittorie contro Rangers e Ajax hanno archiviato il discorso passaggio del turno e hanno consegnato agli azzurri le chiavi del successo, stimate da Betclic a 1.03 prima della gara di Anfield, contro il 10 dei ragazzi di Klopp.

Inter, col Barcellona la svolta - Con un Bayern fortemente candidato sin dall’inizio per il dominio del raggruppamento, era apparso subito chiaro che il discorso sul secondo posto sarebbe stata una questione a due tra Inter e Barcellona. All’inizio della fase a gironi, i blaugrana erano indicati come favoriti dalle quote Betclic, con una quota di passaggio agli ottavi a 1.45, contro l’1.70 del club milanese. Il doppio confronto, però, ha spostato l’ago della bilancia in favore della compagine di Simone Inzaghi, che dopo l’affermazione interna e il pareggio in terra catalana si è presentata alla penultima giornata con una quota abbassata a 1.10, contro il 6 della formazione di Xavi, la cui eliminazione è stata poi effettivamente sancita dal 4-0 nerazzurro sul Viktoria Plzeň.

Milan, ora ci siamo - Dopo il colpo a vuoto dello scorso anno, il Diavolo rossonero si riscatta conquistando la qualificazione agli ottavi di Champions, nonostante il doppio crollo contro il Chelsea. Fin da subito, la squadra di Pioli ha beneficiato dei favori dei bookies: alla prima giornata, il passaggio del turno della compagine italiana era dato a 1.20, con il Salisburgo a inseguire a 3.75. Situazione che non è cambiata prima della sesta giornata del raggruppamento, con il Milan pagato agli ottavi a 1.10 e Salisburgo a 6. Divario confermato in campo allo scontro decisivo di San Siro, con la rotonda vittoria di Giroud e compagni.

Juventus, un crollo inatteso - La grande delusione della stagione europea italiana, tanto da ribaltare le iniziali previsioni dei traders. Se prima dell’inizio della fase a gironi era dato per scontato il passaggio alla fase ad eliminazione diretta della compagine di Allegri, data agli ottavi a 1.15 con il Benfica sfavorito a 4.50, lo scenario si è ribaltato con il passare delle partite. Prima della quinta giornata, vigilia dello scontro al Da Luz contro i portoghesi, una Juve qualificata era data a 15, quindi già condannata anche dai pronostici nonostante la partita da giocare e la matematica che ancora dava qualche speranza per concretizzare il miracolo sportivo. Riflesso di una stagione che, per quanto riguarda i primi 3 mesi, non si è mai raddrizzata. 

Sarri, esonero alla Juve? Decisero tre donne vicine alla famiglia Agnelli
Sorteggi Europa League e Conference: buone possibilità per tutte le italiane, ecco le avversarie