Serie A

Bonolis critica i tifosi dell’Inter: “Gli aggressivi si attaccano a tutto, altri fanno i fenomeni...”

Intervistato da Tuttosport, il noto conduttore televisivo ha criticato i tifosi nerazzurri per le questioni Lukaku e Skriniar

Francesco Rossi
01.07.2022 18:07

Bonolis - Twitter
 

Intervistato da Tuttosport, Paolo Bonolis ha parlato del ritorno di Lukaku all’Inter e della sempre più probabile cessione di Skriniar al PSG. Il noto conduttore tv ha criticato l’atteggiamento di alcuni tifosi nerazzurri circa le due questioni più calde del momento in casa Inter. Ecco un estratto delle sue parole: 

“Se sono felice del ritorno di Lukaku? Come potrei non esserlo? Certo che sono felice di Romelu. Come lo sono di Asllani, di Mkhitaryan e di quello che sarà. Romelu voleva risolvere un problema che si teneva dentro, non essere riuscito a sfondare in quel Chelsea che l'aveva coccolato e lanciato. Ci ha provato, non ha funzionato e si è reso conto che il posto ideale dove si è trovato, è stato a Milano, con l'Inter. . Non mi sembra sia successo niente di così drammatico, l'Inter comunque con la sua cessione si era assicurata un pacco di milioni. Il sostenitore un po' troppo aggressivo si attacca a tutto per gioire o protestare".

AFFARE SKRINIAR - “I tifosi fanno i fenomeni con i soldi degli altri, ma qualora arrivasse davvero un'offerta da 70 milioni…La società deve chiudere il bilancio in un certo modo, a fronte di due anni con la pandemia, gli stadi vuoti, una politica economica estera cinese che ha cambiato direzione.  Se l'Inter cedesse Skriniar per una settantina di milioni e portasse a casa Bremer e Milenkovic per molto, molto meno, avresti fatto tombola. Ovviamente sarei dispiaciuto se Milan andasse via, ma 70 milioni per un difensore non sono mica bruscolini".

Bergomi: “Scudetto Milan? Inter non ha vinto perché penalizzata dal calendario”
Avv. Lukaku: "Non è vero che si è tagliato l'ingaggio. Sarà il più pagato della Serie A"