Pioli
Serie A

Milan, Pioli avverte: "Saranno dieci partite tirate, daremo il massimo. Juventus? Nessuna paura"

Il tecnico rossonero ha parlato della lotta scudetto alla vigilia della delicata sfida contro l'Empoli

Salvatore Delle Donne
11.03.2022 16:02

La pesante vittoria conquistata al Maradona ha di fatto risollevato morale e classifica in casa Milan. Sabato sera a San Siro arriva l'Empoli, a secco di vittorie da tre mesi e pronto a rovinare i piani della squadra di Pioli, costretta a non fallire l'appuntamento contro i toscani  per non vanificare quanto di buono fatto sette giorni fa nella trasferta di Napoli. 

Nella consueta conferenza stampa della vigilia il tecnico Stefano Pioli ha analizzato diversi argomenti, a partire dalla serratissima lotta scudetto. Queste le sue parole:

"Dobbiamo rimanere attaccati al presente e vivere la quotidianità. Non dobbiamo farci ossessionare dal passato: ogni partita è diversa dalle altre. Saranno dieci partite tirate, per lo scudetto sarà lotta serrata. 

Difficile fare previsioni, è un campionato particolare. Nessuno è riuscito ad allungare. Continuo a pensare che le prime cinque potrebbero fare una striscia di vittorie consecutive. Dovremo essere umili e credere nelle nostre qualità: le partite vanno sofferte e lottate. Sono certo che sapremo affrontare le gare con la giusta determinazione e cattiveria. 

Contro l'Empoli è una sfida importante, i ragazzi lo sanno. L'esperienza del passato è stata utile, ma è inutile continuare a guardare il passato. 

Juventus? Nessuna paura di un possibile ritorno. A me fa paura l'Empoli: abbiamo visto la partita d'andata . Ci hanno creato tante difficoltà".

Club più corrotti, la classifica di Benfica TV: presenti quattro italiane, furia tifosi Juventus
Bologna, parla l'ex Roccati: "Gattuso? Sarebbe una scelta importante. Sinonimo di buone ambizioni"