Bufera social su un ex calciatore inglese per un tweet sulla Regina: "Perché i neri dovrebbero piangere?". Cosa è accaduto
Calcio

Bufera social su un ex calciatore inglese per un tweet sulla Regina: "Perché i neri dovrebbero piangere?". Cosa è accaduto

Nei confronti dell'ex calciatore della Nazionale inglese si è abbattuta una vera e propria bufera social per un suo tweet.

Alessandro Pallotta
10.09.2022 09:31

Dopo oltre 70 anni di regno, è venuta a mancare all'età di 96 anni, la Regina Elisabetta II. L'Inghilterra piange la scomparsa di un punto di riferimento di un'era e, in queste ore, proseguono le manifestazioni di lutto, con il mondo del calcio e dello sport partecipe al cordoglio dell'intero Paese. La Premier League si fermerà e non scenderà in campo per la settima giornata, così come non si terranno gli altri eventi sportivi in programma. 

Dal mondo del calcio però è scoppiata una polemica accesa. In particolare, l'ex nazionale inglese Trevor Sinclair ha condiviso un tweet che ha innescato una vera e propria bufera social. Ecco quanto affermato dall'ex calciatore:

“Il razzismo è stato bandito in Inghilterra negli anni '60 e gli è stato permesso di prosperare, quindi perché i neri e i mulatti dovrebbero piangere?”.

Alle parole dell'ex centrocampista di Manchester City e West Ham, hanno risposto tanti sudditi della Regina che hanno condannato il tweet, chiedendo il suo licenziamento da una emittente radiofonica britannica. 

Appelli a cui l'emittente ha risposto con una nota ufficiale: “Abbiamo cercato di entrare in contatto con Trevor Sinclair in seguito alle opinioni espresse sul suo account Twitter. talkSPORT non supporta le opinioni espresse e sta indagando sula questione”. Successivamente, secondo quanto riportato da Fanpage, il network ha fatto sapere che l'ex calciatore è stato sospeso. 

Fonte articolo: Fanpage

LEGGI ANCHE: È morta la Regina Elisabetta: Carlo è il nuovo re d'Inghilterra

Taranto Foggia 1-0 diretta testuale LIVE: termina il match!
Sconcerti sicuro: "Napoli senza Osimhen? Ne risentirà, come è successo in altre occasioni...". Sulla Roma...