Dalmat
Serie A

Dalmat sull'Inter: "Addio allo scudetto, Skriniar ha influito molto. A fine stagione serve un altro allenatore. Un acquisto importante sarebbe..."

L'ex centrocampista dell’Inter ha analizzato la situazione dei nerazzuri in Serie A ed in Champions, ma anche del mercato e del futuro di Inzaghi

Serena Baldi
28.11.2022 10:34

Stephane Dalmat, ex centrocampista dell’Inter tra il 2001 e il 2003, ha parlato in esclusiva a Inter-News.it.. Ecco cosa ha dichiarato:

Per me la corsa Scudetto è finita. Poi, ovviamente, il calcio è strano. E può regalare sempre qualcosa di straordinario, ma per essere sincero la vedo dura. Il Napoli è il favorito numero uno.

In Champions League, invece, dove può arrivare l’Inter?

Prima bisogna battere il Porto! Non è stato un sorteggio facile. Molto dipenderà dalla partita dell’andata a Milano, perché in Portogallo sappiamo che sarà molto difficile. Poi, ovviamente, in caso di passaggio del turno, bisognerà capire cosa ci regalerà il sorteggio successivo…

Dalmat, perché secondo lei l’Inter ha chiuso la prima parte prendendo così tanti gol? In Serie A 22 e in Champions League 7, per un totale di 29…

In primis per la situazione Milan Skriniar Secondo me ha influito molto, perché il giocatore non aveva ancora le idee chiare sul proprio futuro: andare via o rimanere. Oltre a questo, c’era anche un problema portieri. Bisognava prendere sin da subito una decisione: continuare con Samir Handanovic o mettere André Onana. Ciò ha influito psicologicamente.

Come giudica il lavoro di Simone Inzaghi? Merita la riconferma oppure serve un altro allenatore?

Io ho avuto ho sempre fiducia in Inzaghi, ma a fine stagione stagione l’Inter deve prendere un nuovo allenatore con un po’ più di esperienza e carisma.

Dalmat, che ne pensa dei suoi connazionali Lucien Agoumé a Marcus Thuram? Quest’ultimo è peraltro finito nel mirino dell’Inter…

Agoumé (attualmente in prestito al Troyes, ndr) non lo seguo molto. Thuram (in scadenza con il Borussia Monchengladbach, ndr) sarebbe un acquisto molto importante, perché è un attaccante diverso dagli altri presenti già in rosa.

Edin Dzeko e Olivier Giroud non vogliono fermarsi. Domanda secca: Dalmat chi preferisce tra i due?

Scelta difficile. Da interista dico Dzeko, anche se Giroud è francese come me. Ma in Nazionale preferisco Karim Benzema, che è molto più forte.

LEGGI ANCHE: Quando Sacchi rivelò di tifare per l'Inter: "All’inizio ero interista, ma non mi piaceva come giocava..."

Sapete quanto è ricca Exor? Un patrimonio incredibile frutto di investimenti in diversi settori
Mondiali, Marchisio tuona: "Recuperi lunghi? Preferisco il tempo effettivo. Ecco chi sono i due giocatori che mi piacerebbe vedere in Serie A"