Andrea Agnelli - FanPage
Serie A

Juventus, mercato e conti in rosso: nessuno ha speso come i bianconeri, ma i risultati..

La rosa bianconera è quella più cara dal punto di vista degli ingaggi al lordo, molto più di Inter, Napoli, Milan e Atalanta

Ludovica Carlucci
15.12.2021 14:45

La Juventus costa parecchio, ma i risultati non si vedono sul campo. Il momento difficile dei bianconeri è ormai sulla bocca di tutti con l'ultimo risultato “amaro”, il pareggio con il Venezia, che non ha fatto altro che far accrescere critiche nei confronti del club di Massimiliano Allegri. Eppure la cosa resta difficile da credere proprio perchè, stando a quanto riportato dal portale Il Bianconero, la rosa bianconera è quella più cara dal punto di vista degli ingaggi al lordo, con 174 milioni di euro. 

Juventus, la rosa è la più cara dal punto di vista degli ingaggi al lordo

La rosa della Juventus è quella più cara dal punto di vista degli ingaggi al lordo, con 174 milioni di euro. Molto più di Inter (125), Napoli (110), Milan (82) e Atalanta (70). Poco meno di Chelsea (186) e Liverpool (190), più staccata rispetto a Manchester United (204) e Manchester City (258), lontana anni luce da Real Madrid (401) e Barcellona (470). I conti li ha fatti la Gazzetta dello Sport nella sua edizione odierna.

Mercato e conti in rosso, un giro di plusvalenze per coprire un buco da 600 milioni di euro

In particolare, il mercato della Juventus sarebbe finito proprio sotto la lente d'ingrandimento della Procura di Torino per il caso Plusvalenze. A finire nel mirino degli inquirenti anche fatture, stipendi e pagamenti con i pm che intendono analizzare in maniera approfondita i conti della società bianconera. Si parla di un giro di plusvalenze atte a coprire, seppur parzialmente, un buco da 600 milioni di euro. A tanto, infatti, ammonterebbero le perdite della Juventus nell'ultimo triennio. A farne un'analisi è stato anche il portale fanpage.it che ci informa che in totale il club bianconero ha prodotto dal 2019 una somma pari a 322,7 milioni di plusvalenze, che per i pm piemontesi presentano «manifesti profili di anomalia», poiché «sganciate da valori reali di mercato». Ma senza queste operazioni contabili - continua il noto portale - la Juventus, quanto avrebbe perso? Parecchio, tanto più se si considera che l'ultimo triennio è stato forse il più difficile della storia juventina, per quanto riguarda i bilanci.

LEGGI ANCHE: Roma, Mourinho shock: "Sembriamo una squadra di assassini"

Cassano: "Real Madrid? Sono stato un cretino. Mangiavo come un cane e avevo una panza enorme"
Caso Osimhen: i tifosi della Juventus chiedono giustizia, quelli del Napoli rispondono per le rime