Per l'Argentina di Lionel Messi la partita di stanotte contro l'Ecuador è stata complicatissima. Gli ecuadoregni hanno infatti messo in enorme difficoltà l'Abiceleste durante i tempi regolamentari e si sono arresi soltanto in occasione della lotteria dei calci di rigore.

Lo stesso capitano dell'Albiceleste ha faticato ad incidere, sia a causa del problema all'adduttore che ne sta condizionando il rendimento fisico, sia a causa della poca vena creativa avuta in generale. Ha inoltre sbagliato un rigore che avrebbe potuto costare qualcosa di importante alla sua nazionale. 

Per sua fortuna, l'esperienza degli altri rigoristi e soprattutto i nervi saldi del portiere Emiliano Martinez hanno fatto ancora la differenza per approdare alle semifinali di questa Copa America.

Lionel Messi
Messi in Argentina-Arabia Saudita

Emiliano Martinez, il salvatore dell'Argentina

A fare la differenza nella lotteria dei calci di rigore è stato per l'ennesima volta Emiliano “El DibuMartinez, ancora una volta protagonista di una performance straordinaria contro i rigoristi avversari.

Anche questo giro, il Dibu ha dimostrato la sua solita freddezza glaciale, neutralizzando i rigori di Angel Mena e Alan Minda. Per lui è la quarta lotteria dei calci di rigore vinta nel corso della sua carriera in nazionale, dopo quella contro la Colombia nella semifinale della Copa America di tre anni fa e dopo i miracoli contro Olanda e Francia nel Mondiale trionfale in Qatar.

Ad essere prodigiosi sono i suoi numeri in nazionale, che parlano di appena 16 gol subìti in 42 partite in nazionale, nonché di ben 31 clean sheet. Numeri che non soltanto restituiscono parte della solidità della squadra di Lionel Scaloni, ma anche e soprattutto la capacità del portiere dell'Aston Villa di esaltarsi con la maglia della sua Argentina.

Nessuno para i rigori come il Dibu

Che Emiliano Martinez sia un para-rigori d'élite è ormai un fatto incontestabile, perché ad essere eccellente non è soltanto il fatto che l'Argentina ne abbia vinte quattro con lui tra i pali, ma anche il fatto che sia riuscito a parare ben 8 dei 18 rigori fronteggiati in totale contro Colombia, Olanda, Francia ed Ecuador, per una percentuale di parate che ammonta al 44,44 %.

Per avere un confronto diretto con un suo contemporaneo, Gianluigi Donnarumma aveva parato 3 rigori su 9 (33,33 %) nelle vittoriose lotterie dei calci di rigore contro Spagna ed Inghilterra nel suo Europeo 2021 da MVP. Quindi nemmeno uno dei migliori portieri al mondo impatta come il Dibu in questa fase della partita.

Lo stesso Lionel Messi ha celebrato le performance del Dibu in sede di conferenza stampa, sottolineando anche la confidenza che il portiere dell'Albiceleste dimostra ancora prima di fronteggiare i calci di rigore: 

Prima della partita ha scherzato sulla possibilità dei rigori e ha detto che li avrebbe parati. Quando arriviamo a questa fase, abbiamo un vantaggio.

Temptation Island 2024, anticipazioni del 24 luglio: dalle lacrime di Raul al ritorno di Lino
Grignani: "Ho conosciuto Nadal nudo a Roma. McEnroe mi disse una frase. Su Panatta e Sinner..."

💬 Commenti