Luca Marelli Var
Serie A

Marelli: "Giusto non dare i due rigori contro la Juventus e corretta l'espulsione di Alex Sandro"

Polemiche arbitrali a non finire durante Verona-Juventus, l'ex arbitro Marelli dice la sua a riguardo.

Andrea Milano
10.11.2022 22:08

Verona-Juventus densa di polemiche e decisioni arbitrali dubbie quella appena terminata. La Juventus vince con un gol di Kean una partita difficile segnata da episodi dubbi, VAR e un cartellino rosso nel finale. Sta di fatto che i bianconeri continuano a vincere e a non subire gol.

LEGGI ANCHE: Inter, Dzeko e il gestaccio ai tifosi della Juventus: ora rischia la squalifica?

Marelli dice la sua sugli episodi dubbi, rigori e rosso

L'ex arbitro Luca Marelli dice la sua riguardo gli episodi dubbi di Verona-Juventus, dai rigori dubbi al cartellino rosso di Alex Sandro: “Nel 2019 la regola sul fallo di mano è stata riscritta. Sul primo rigore chiesto dal Verona Dawidowicz devia il tiro di Veloso sul corpo di Danilo, che sta facendo un movimento naturale. Tra il tiro del polacco e il tocco di Danilo passano 12 secondi e si tratta di pallone inatteso. A livello arbitrale, è un episodio semplice anche se magari è difficile da capire. Diverso sarebbe stato se Danilo avesse toccato il pallone direttamente su tiro di Veloso. Sul secondo rigore, chi arriva prima ha ragione e, in questo caso, Bonucci. Lui tocca il pallone e poi Verdi commette fallo sul difensore bianconero, quindi giusto togliere il rigore e concedere punizione alla Juve. Corretta anche l'espulsione di Alex Sandro, per chiara occasione da rete avendo fermato Lasagna solo davanti a Perin”

Sapete quanto è ricca Exor? Un patrimonio incredibile frutto di investimenti in diversi settori
Zampini al veleno: “I non juventini parlano di arbitri dopo anni di imbarazzato silenzio”