Mingardi Mihajlovic
Serie A

Mingardi attacca il Bologna: "Esonero Mihajlovic è una mancanza di rispetto"

Il cantautore bolognese ha commentato l'esonero di Sinisa Mihajlovic

Ludovica Carlucci
08.09.2022 18:05
Mingardi Mihajlovic
Mingardi Mihajlovic

Nella giornata di ieri il Bologna ha esonerato il tecnico Sinisa Mihajlovic. Tante le personalità intervenute a commentare questa notizia clamorosa tra cui il cantautore bolognese Andrea Mingardi che non ha risparmiato un duro attacco al club felsineo. Di seguito le sue parole alla Gazzetta: "Come ho preso l'esonero di Mihajlovic? "Male. E male ha fatto il Bologna a esonerarlo perché mi pare una mancanza di rispetto e un gesto non coerente per qualcosa che sapevano già da tempo...".

Le dispiace soprattutto per?

"Perché non è il momento giusto per allontanare l’uomo da uno dei suoi motivi di sopravvivenza".

Il momento più bello del Bologna di Mihajlovic?

"Quando sembrava, credo prima del lockdown, che potessimo andare in Europa, quando eravamo a cinque punti dalla zona bella: ecco, quel Bologna, come quello della salvezza, aveva negli occhi la stessa rabbia di Sinisa".

E quello più toccante di e per Sinisa?

"Quando la squadra è andata sotto la finestra del Sant’Orsola dopo la vittoria a Brescia. Ma anche il pellegrinaggio per lui, mi pare nell’ottobre del 2019: ecco, lì c’era la vera anima del popolo bolognese, quella parte di città spero e penso preponderante che avrebbe continuato con Mihajlovic a costo di arrivare alla salvezza anche all’ultima giornata di campionato".

E adesso cosa prevede?

"Non lo so: abbiamo comprato 7-8 giocatori che se faranno un bel campionato, beh, fategli una foto perché verranno venduti per fare plusvalenza... Vediamo...".

LEGGI ANCHE: Sconcerti punge De Zerbi: "Sciocchezza inutile e offensiva su Mihajlovic"

Graziani: "Godo quando perdono. Li gufo sempre"
È morta la Regina Elisabetta: Carlo è il nuovo Re d'Inghilterra