Suma (ph. Twitter)
Serie A

Suma irride Calhanoglu: "Ma hai mai pensato sul serio a come sei andato via? E poi fai anche le orecchiette. Devi sapere..."

Il giornalista storico di fede rossonera nel suo editoriale per MilanNews dedica alcuni pensieri al calciatore turco

Andrea Riva
28.05.2022 13:30

Il giornalista e grande tifoso del Milan Mauro Suma, nel suo editoriale odierno per “MilanNews”, ha voluto dire la sua, sull'ex calciatore rossonero e attualmente all'Inter, Hakan Calhanoglu che dopo la vittoria dello scudetto da parte del “Diavolo” è stato bersagliato dai tifosi milanisti per aver cambiato maglia proprio nell'anno della loro vittoria.

Anche Suma non è stato molto tenero nei confronti del centrocampista turco: di seguito ecco le sue parole a riguardo:

“Nella fiumana dei 300mila Milanisti del 23 maggio non ci sono stati cori per Donnarumma. Alla prossima, speriamo il prima possibile, non ce ne saranno per Kessie. Hakan Calhanoglu è invece una persona un po' particolare, alla quale alcune cose vanno spiegate, ed è stato protagonista di ben altro. Caro Hakan, devi sapere che non è che facendo il sorrisetto si può sempre fare tutto e il contrario di tutto pensando che tanto le cose restano come prima. No, quando le cose si fanno dure lasciano il segno. E cambiano, non sono più come prima”.

“Se consenti con il tuo passaggio all'Inter, non al Psg o al Barcellona ma all'Inter, che si dica che il progetto del rivale cittadino è migliore del nostro, e se dicendo sono venuto qui per vincere dichiari implicitamente che con quelli che sono stati i tuoi compagni per 4 anni non avresti potuto vincere, poi non è che i rapporti restano quelli di prima. Ti sei offeso per i cori del derby d'andata. Capisco. Ma hai mai pensato sul serio a come sei andato via? E poi fai anche le orecchiette...Avremo esagerato nell'aizzare i cori sul pullman per carità, ma le cose non succedono sempre e solo per colpa degli altri caro Hakan. Hai tolto i like su Instagram ai tuoi compagni? Giusto, legittimo, anzi dovevi farlo prima. Io che non sono nessuno e conto meno di zero, con te l'ho fatto subito a giugno dell'anno scorso. Perchè, pensa un po', i conti si regolano subito e il territorio si marca subito e senza tentennamenti. E soprattutto senza ipocrisie”.

LEGGI ANCHE: Tifoso Milan va ad Appiano Gentile e imita Calhanoglu (FOTO): "Non prometto mai niente, ho fatto un eccezione..."

Cassano su Balotelli: “Sei un demente. Ti mancano il venerdì, il sabato e la domenica come a me”
Zazzaroni: "Inter? Attenzione, si sta preparando qualcosa di molto grosso"