Danilo Kean Morata
Serie A

Sampdoria-Juventus, Rabiot doveva essere espulso? Marelli chiarisce l'episodio: "La decisione dell'arbitro è..."

Nel corso di Sampdoria-Juventus c'è stato un episodio arbitrale che sta facendo molto discutere.

Alessandro Pallotta
13.03.2022 10:40

Nel corso di Sampdoria-Juventus, match valido per la 29esima giornata di campionato poi vinto dai 'bianconeri' 1-3, c'è stato un episodio arbitrale che ha fatto molto discutere. In particolare, in occasione del penalty concesso ai 'blucerchiati', i tifosi della Sampdoria hanno chiesto la seconda ammonizione e quindi l'espulsione di Rabiot. Il francese infatti si è reso protagonista di un fallo di mano che poteva costare carissimo, rischiando di lasciare i propri compagni in '10' per oltre 15 minuti di gioco. L'arbitro però, dopo aver concesso il calcio di rigore, ha deciso di non ammonire Rabiot. 

Le motivazioni di questa decisione sono state spiegate da Luca Marelli, esperto arbitrale di Dazn: 

"L'intervento di Rabiot non è su tiro in porta, in tal caso il giallo sarebbe stato automatico. Rabiot interviene col braccio su un cross in mezzo, il rigore è netto ma non c'è il cartellino giallo. Ecco perché la decisione di Valeri è corretta".

 

LEGGI ANCHE: Sky ha ingannato gli abbonati con il pacchetto calcio per l’Antitrust: la rabbia dei tifosi e multa monstre

ESCLUSIVA IPG - John O'Shea: "Trapattoni e Ferguson straordinari. Cristiano Ronaldo sempre motivato"
Verona, brutto striscione contro Napoli (FOTO): i tifosi partenopei si indignano