Zampini e Moratti
Serie A

Zampini su Calciopoli e Moggi: “Inter vinse uno Scudetto a tavolino in prescrizione, ma media lo ignorano”

Intervistato da Blasting News, l’opinionista sportivo ha rilasciato le seguenti considerazioni su Luciano Moggi e la vicenda Calciopoli

Francesco Rossi
25.10.2022 17:25

L’opinionista sportivo e volto noto del canale Juventibus Live, Massimo Zampini, ha rilasciato la seguente intervista a Blasting News dove ha parlato del caso Calciopoli e pure dell’ex dirigente della Juventus, Luciano Moggi. Vi proponiamo un estratto di questa interessante intervista: 
 

Calciopoli? Una cosa però è certa, è stato un processo zeppo di stranezze totalmente a senso unico.

E questo sin dall’inizio, da come è stato portato avanti con la giustizia ordinaria e sia in sede sportiva in un processo che infatti è nato con il nome di Moggiopoli e non di Calciopoli. L'idea era questa, c’era un grande burattinaio dietro il mondo del calcio. Poi c'erano le chiacchiere con i designatori. C'era soprattutto quella intercettazione, cose che abbiamo scoperto dopo venivano fatte anche da altre società.

Allora, a quel punto dopo hanno detto: ‘Ma la Juventus faceva anche altro’. Fatto sta che la Juventus e Moggi sono stati condannati prima che cominciassero i processi sportivi e quelli ordinari.

Basta vedere le prime pagine dei giornali, già prima che parlasse la difesa c'era scritto: ‘Serie B, radiazioni’. Personalmente da avvocato e da tifoso juventino è una cosa che mi continua a far rabbrividire, non solo nel calcio.

Altra cosa su cui si è fatto fin troppo silenzio è lo scudetto a tavolino dato all’Inter. Ovviamente non ce l’ho con i miei amici interisti, loro non c’entrano nulla. C’è uno scudetto a tavolino dato come premio a chi era eticamente al di sopra di ogni sospetto ed era terzo in classifica. Col tempo si è scoperto che non lo fossero. Magari erano insieme con le altre, magari un po’ meno, magari un po’ di più. Non è un mio giudizio, non mi interessa, ma sono venute fuori le chiacchierate, le conversazioni che al 100% se fosse emerse nel 2006 non avrebbero portato lo scudetto a tavolino per l’Inter.

Quindi per motivi formali, di prescrizione, non si può cancellare lo scudetto a tavolino. Per me rimane una cosa che i media dovrebbero quantomeno sottolineare, considerando come si scandalizzano sul fatto che nel nostro stadio mettiamo il numero di scudetti che riteniamo giusto. I media invece però non fanno riferimento alla questione principale, cioè lo scudetto a tavolino che nessuno di loro, a partire da tutti, tutti i giornali sportivi, ritiene corretto. Si giudica solo la Juve dicendo che Moggi era peggio degli altri”

Bargiggia contro Lautaro: "Sento puzza di gossip. Improvvisazione e tanto altro..."
Zuliani non ci sta: “Agnelli e plusvalenze? Circo mediatico ci attacca come al solito”