Zazzaroni - Ballando con le Stelle
Serie A

Zazzaroni: "Milan superiorità imbarazzante. La differenza l’hanno fatta i portieri: uno ha parato, l’altro ha guardato!"

Il Direttore Zazzaroni commenta il derby Milan-Inter finito a favore dei rossoneri di Pioli per 3-2

Serena Baldi
04.09.2022 09:48

Il derby più atteso dell'anno tra Milan e Inter, ieri sera è finito 3-2. I nerazzurri di Inzaghi ne escono sconfitti. Ecco le parole di Ivan Zazzaroni su Il Corriere dello Sport:

"Ho visto due diavoli. Il primo portoghese, il secondo georgiano. E tre partite in qualche modo simili nello svolgimento: di lunghi domini - del Milan sull’Inter, del Napoli sulla Lazio, della Fiorentina sulla Juve - e di qualche sofferenza per le dominanti solo nei minuti conclusivi. Ho visto del gioco, del ritmo, finalmente un calcio esportabile in Europa. La maratona dei 17 impegni in 7 1 giorni è partita bene. Se bastasse la prima ora del Meazza per trarre delle conclusioni definitive non avrei dubbi nel puntare su l Milan (di nuovo) campione con tanti punti di vantaggio sulla seconda. Fino al 3-2 di Dzeko la superiorità della squadra di Pioli è stata imbarazzante".

Metabolizzato in pochi istanti lo svantaggio iniziale, Tonali, Bennacer e Leao hanno dato un indirizzo preciso al derby mettendo in crisi tanto Barella e Brozovic quanto i fin troppo vulnerabili Skriniar, deputato al controllo diretto del portoghese, Bastoni e De Vrij. Nel finale è stato però Maignan a decidere il risultato con due straordinari interventi , in particolare quello sul destro di Calhanoglu, al punto che – può sembrare paradossale – non è sbagliato affermare che la differenza l’hanno fatta i portieri. Uno ha parato, l’altro ha guardato. Ho sentito parlare in tv di singolari cali di tensione e attenzione dell’Inter: un giudizio ingeneroso nei confronti del Milan, del suo gioco".

LEGGI ANCHE: Allegri furioso: "Arrabbiato per l'1-1, dovevamo uccidere la gara col 2-0"

 

 

Sacchi, frecciata a Inter e Juventus: "Vincere con i debiti è come barare. Milan eccezionale rispettando le regole"
De Grandis boccia la Juventus: “Allegri si affida ai singoli, ma la squadra non ha un gioco! Franano quando..."