Cassano e Spalletti
Serie A

Cassano e la lite con Spalletti: “Comando io, vaff****lo. Non alleni le pippe dell’Udinese”

L‘ex Bari e Roma rivelò del suo difficile passato con un noto tecnico italiano

Francesco Rossi
15.09.2022 17:41

Durante una puntata della Bobo TV andata in onda nella scorsa stagione, l’ex Bari e Roma, Antonio Cassano, ha rivelato un aneddoto relativo il suo rapporto con Luciano Spalletti ai tempi della Roma. Ecco le sue dichiarazioni in merito:

“Arriva Spalletti a Roma. Lucianone, che ancora sento, mi racconta sempre di quel giorno. Noi eravamo abituati con la musica ad alto volume, c'era un casino alle 8 del mattina in palestra. Prima dell'allenamento. Totti e Montella mi rompevano la minchia, dicevano che non avevo i coglioni. tra l'altro la mia musica è tripla perchè son sordo.

Ho alzato il volume e a 10 km si sentiva. Arriva Spalletti e mi dice di spegnerla. Io la alzo di nuovo, perchè Totti e Montella mi dicevano che non avevo le palle e partivo. Rialzo, quello viene e io gli dico che non stava allenando quelle pippe lì all'Udinese. Gli ho detto, qui comando io. Mi ha messo fuori rosa".


ADDIO - “Dopo due giorni facciamo l'amichevole, io ero vice-capitano. Mi arriva la soffiata che non lo sarei stato più. Fa la formazione, in avanti Totti, Montella, Mancini e Cassano. Spalletti dice che i due vice-capitani saranno Montella e Panucci. Io mi tolgo la maglia e dico ascolta, vai fuori dai coglioni. Non gioco, gli ho detto. Ho preso il pulmino e sono andato in albergo".

Taranto-Foggia diretta testuale LIVE: fischio d'inizio alle 17.30
Moggi tuona: "Il calcio è peggiorato. Nel '97 la Juve vinceva 6-1 con il PSG nella finale di SuperCoppa! Voglio ricordare che...."