Ieri pomeriggio, nel match della 17.a giornata del campionato di Serie A,  l'Inter ha sconfitto il Lecce allo stadio “Giuseppe ”Meazza" con il risultato di 2-0, grazie alle reti di Bisseck al 43' e Barella al 76', rispondendo al successo della Juventus, che all'ora di pranzo aveva vinto sul campo del Frosinone per 2-1. Classifica dunque che rimane immutata a due turni dalla fine del girone d'andata: Inter 44 punti, Juventus 40.

Ci sono stati parecchie polemiche nei riguardi dell'arbitro Matteo Marcenaro della sezione di Genova soprattutto per due episodi controversi: il primo è stato il calcio di punizione (fallo di Gonzalez) dal quale e nato il primo gol nerazzurro, con la squadra di Inzaghi che chiedeva il secondo cartellino per il centrocampista spagnolo, mentre per quella di D'Aversa, non c'era nemmeno il fallo.  Il secondo invece è il penalty prima assegnato ai pugliesi, per il tocco di braccio di Carlos Augusto, ma poi tolto dopo la on-field-review su segnalazione del VAR.

Molto critico lo scrittore e grande tifoso interista, Fabio Bergomi, dove secondo lui c'è stato un arbitraggio a favore della squadra giallorossa, con un mancato rigore all'Inter dopo pochi secondi dall'inizio del match (fallo di Falcone su Mkhitaryan). Ma nonostante ciò Bergomi mette in risalto che la sua squadra ha fatto 44 punti in 17 partite e lanciando una frecciata alle rivali Milan e Juventus. Di seguito riportiamo le sue parole a riguardo sul suo profilo X.

Fabio Bergomi
Fabio Bergomi

Fabio Bergomi, le sue parole

Nonostante un rigore non dato dopo un minuto, un rigore inventato poi tolto al VAR e un arbitraggio pro Lecce, l'Inter fa 44 punti in 17 partite e vince lo scudetto della stella. E non parlo di Genoa-Milan e Juve-Bologna.. Tutti anti-Inter come sempre”.

Fabio Bergomi, il suo post

LEGGI ANCHE: Tocco di mano di Carlos Augusto in Inter-Lecce era punibile? Rocchi categorico

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Lazio, infortunio Immobile: condizioni e tempi di recupero

💬 Commenti