Il giornalista Paolo De Paola è intervenuto a "Radio Bianconera" dove sono stati toccati vari argomenti riguardante la Juventus: quello sicuramente più scottante è quello sulle famose Carte Covisoc

De Paola è stato molto duro a riguardo, criticando il presidente della FIGC, Gabriele Gravina (auspica le sue dimissioni) e difendendo il club torinese, reo secondo lui di aver subito una penalizzazione ingiusta. Di seguito riportiamo le sue dichiarazioni su questi argomenti:

E' la cultura delle mani avanti, di Gravina ma anche di colleghi che scrivono sui giornali. Perché si deve cercare nelle carte il nome della Juve? Non è su questo che si basa la linea difensiva della Juventus ma su altri particolari. C'è una fretta alla condanna, dall'altra parte ci si deve aggrappare a tutto e la Juventus fa bene a farlo. Non mi azzarderei in presunzione di colpevolezza nei confronti dei bianconeri. E mi chiedo: dovessero abbassare la penalizzazione o toglierla, Gravina si dovrebbe dimettere. La Juventus ha vissuto in questo periodo un campionato falsato convivendo con un handicap che non doveva avere. E aggiungo: senza la penalità la Juventus sarebbe stata anche più avanti in classifica”.

LEGGI ANCHE: Inchiesta Prisma, ex Covisoc rivela: "Juventus, società maggiormente vulnerabile. Era annunciato..."

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Champions League, le formazioni ufficiali di Real Madrid-Liverpool: Benzema titolare

💬 Commenti