Carlo Pellegatti ha parlato ai microfoni di milannews.it dell’attuale tecnico del Bologna, Thiago Motta e di Joshua Zirkzee, attaccante della squadra rossoblu. Entrambi potrebbero approdare nel Milan nella prossima stagione, ma il giornalista non è così tanto convinto che tali arrivi, possano davvero incidere in rossonero. 
 

Pellegatti alquanto scettico su Thiago Motta al Milan

Il giornalista di fede rossonera, ha espresso il seguente parere sull’eventuale approdo di Thiago Motta al Milan

"Dato che io non sono per il Pioli Out, allora devo essere automaticamente per il Pioli In. No, non è così. La paura mia, essendo io conservatore, è questa: arriva Conte, ma noi partiamo dal presupposto che Conte non viene quindi è inutile dire 'speriamo che vada via Pioli così arriva Conte'. No, al massimo 'speriamo che vada via Pioli così arriva un altro allenatore'. Secondo punto, la mia paura è che se arrivasse un Thiago Motta, e il Bologna gioca davvero molto bene, non è tanto la pressione della piazza ma il fatto molto concreto che il prossimo anno giocando sempre... Già fanno fatica gli allenatori esperti, figurarsi un allenatore che non ha mai gestito il doppio impegno. Chiaro che se manterranno Pioli lo guarderanno in faccia e gli chiederanno delle garanzie sul discorso infortuni, non sul discorso derby che si può vincere o perdere. Una provocazione: abbiamo la forza di prendere Possanzini che sta andando bene nel Mantova e sembra il nuovo De Zerbi? Se abbiamo quella forza che ha avuto Silvio Berlusconi quando abbiamo preso Sacchi, allora va bene”

Thiago Motta
Thiago Motta


 

Pellegatti dice la sua pure su Zirkzee

Ecco cosa pensa il giornalista di Joshua Zirkzee, attaccante del Bologna finito nel mirino del Milan:

"Guarda Zirkzee a livello tecnico non è l'idealissimo per il Milan, perché magari servirebbe uno con le caratteristiche di Giroud. Però è così delizioso, stupisce nelle sue giocate, divertente. Davvero è un bel giocatore. Se prendi Zirkzee, però, chi metti vicino a lui? Parliamoci chiaro se il prossimo attacco del Milan è Zirkzee-Jovic-Okafor, no. Se è Zirkzee-Giroud? Sì ma serve un altro giocatore, giovane di prospettiva ma forte: un Boniface prima che diventi Boniface (attaccante del Bayer Leverkusen, ndr). Ne servono tre, il prossimo anno si gioca sempre ai massimi livelli. Zirkzee-Jovic e Okafor non va bene. Zirkzee e un altro con Okafor che fa il terzo? Esatto"

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Roma, novità sulle condizioni di Lukaku: le ultime

💬 Commenti