La vittoria nella gara delle 18 al Bentegodi contro il Verona diventa fondamentale non solo per ridurre il gap dall'Inter capolista, ma soprattutto per mantenere il secondo posto e la qualificazione in Champions League. La Juventus ha in conti in rosso e per ridurre i debiti, gli introiti derivanti dalla partecipazione alla massima competizione europea per clubs nella prossima stagione giocano un ruolo fondamentale nella strategia finanziaria dei bianconeri.

Juventus: la situazione finanziaria

A mettere in evidenza la situazione finanziaria della Juventus e la presenza di debiti nel bilancio della società piemontese, é una analisi del quotidiano Tuttosport che ha preso in esame il primo semestre della stagione attuale 2023/2024. A sottolineare ancora una volta quanto pesi l'assenza della Champions League, sono i numeri che parlano di ricavi scesi da 28 a 24 milioni di euro. I debiti pur essendo in calo restano comunque alti, passando dai 295 milioni della scorsa stagione ai 273,3 milioni di euro di quella in corso.

Massimiliano Allegri
Allegri tecnico Juventus

Juventus: i ricavi e le strategie di mercato

I ricavi della Juventus oltre che dalla mancata partecipazione alle coppe europee come ci si poteva aspettare, sono stati influenzati anche dal calo delle entrate dei diritti tv scese da 94,5 a 47 milioni di euro. Nonostante tutto nelle casse bianconere sono entrati 190 milioni di euro e grazie all'alto indice di liquidità, potranno essere effettuate operazioni importanti nel mercato estivo. La prima di queste riguarda il riscatto di Alcaraz e il suo acquisto definitivo dal Southampton per 50 milioni. Cifra che si proverà ad abbassare o in caso di prestazioni non convincenti, si lascerà tornare in Inghilterra e si punterà su altri profili.

LEGGI ANCHE: Pavan: "Juventus, ecco di cosa c'è bisogno. Soulé? Non lo cederei a priori"      

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Ipotesi demolizione stadio Flaminio: le richieste della Lazio per la ristrutturazione

💬 Commenti