Parlare di Del Piero vuol dire farlo anche di Juventus. L'ex capitano è infatti uno dei miti più grandi della storia del club bianconero. Un suo ritorno con un ruolo societario è stato tanto desiderato quanto chiacchierato, ma mai concretizzato. Del suo amore calcistico però, Alex non si stanca mai e, proprio nei giorni scorsi, ha parlato della situazione attuale in casa juventina.

Del Piero su Allegri e l'ipotesi di entrare in società

Direttamente da Madrid, dove vive con la sua famiglia, Del Piero ha parlato della sua Juventus, non nascondendo un certo dispiacere per non essere mai stato chiamato in causa dalla società:

Lungi da me mettermi in mezzo. Si parla tanto di Juve e Allegri e per me le cose sono abbastanza chiare, poi dipende da come si vuole vedere la circostanza: si può dire che entrambe le parti abbiano fatto quello che dovevano oppure che si doveva fare molto di più, o anche un mix delle due cose. 

Allegri
Allegri Juventus (ph. Image-Sport)

Secondo Del Piero serve tempo alla Juventus per poter tornare a vincere

Quella della Juventus è un'altra stagione interlocutoria, che nemmeno la possibile vittoria della Coppa Italia cambierebbe. Restano poi da definire il futuro di giocatori come Rabiot e Chiesa, ma soprattutto la questione allenatore. Su ciò che attende la Vecchia Signora nel futuro prossimo, Del Piero parla così:

Diciamo che è un momento particolare, lo è da diversi anni ormai. Ci sono state anche parecchie vicissitudini extra campo, bisogna mettere le cose a posto. Si tratta di un percorso lungo e complesso ma alla Juve non c'è mai tempo, hai la pressione e gli occhi di tutti addosso. Le valutazioni più profonde e interne le lascio fare a chi di dovere e a chi può decidere. Io resto un outsider

LEGGI ANCHE: Pavan: "Juventus, la qualificazione Champions non è ancora sicura. Chi sta peggio di tutte..."

 

Serie A, DAZN punta sempre di più sulla sua modalità gratuita
Berti verso Milan-Inter: "Stasera 7-0 per i nerazzurri. Domani guido io il pullman"

💬 Commenti