Vittorio Sgarbi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni su Sanremo, riguardanti i protagonisti del Festival. Duro attacco da parte del critico d’arte a Chiara Ferragni, volto femminile di questa edizione. Ecco le sue considerazioni, rilasciate a La Stampa
 

div id="124212-2">

Amadeus? Voto 7,5, è stato sobrio ed elegante, un buon presentatore, quello che non è Ferragni. Per lei il voto è 2. Analfabetismo funzionale. Una inetta. Una capra, goffa. Leggeva dei foglietti in una lingua improbabile che non è l'italiano. Mai visto niente di simile. Fedez? Buono come spalla. Il bacio non si può giudicare negativamente: è il modo in cui Rosa Chemical è esistita. Fra il 5 e il 6. È pessimo, ma non è un incapace totale come sua moglie. Non puoi lasciare la più grande azienda culturale italiana in mano a Presta, Coletta, Amadeus e due capre come Fedez e Ferragni, che non sanno parlare. Di questo Festival non ti ricordi un gesto, una strofa, una canzone, solo i vestiti. Non si può scambiare la cultura con Benigni, Fedez e Ferragni“.

Sul Festival ha detto: “E’ stato un Festival miserabile, insensato, insignificante, infantile: niente musica né canzoni, non resta in mente nulla. Basta con dirigenti che misurano soltanto in termini consumistici, di ascolti. Come se il capolavoro di un grande scrittore fosse tale solo per le copie vendute”.

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Immobile, un digiuno troppo lungo. Si 'lotta' per la rete numero 190 in Serie A

💬 Commenti