Le prime dichiarazioni di mister Calzona:

Sull'andamento comune delle ultime due partite di Roma e Udine Calzona risponse: 

Quando le partite si sporcano non siamo in grado di gestirle, questa è l'unica risposta. Noi non siamo fatti per la guerra in area . A volte gli avversari mettona la palla dentro, è già la terza volta che ci capita nella mia gestione ed è chiaro che non siamo preparatissimi sotto questo aspetto. 

E sullo stato di questa Udinese dopo 29 anni in serie A, oggi in apnea, mister Calzona prosegue:

Non mi sarei mai aspettato che l'Udinese si trovasse in questa posizione. E' chiaro che a volte le annate girano in un modo particolare, e questa è una annata particolare per l'Udinese ma secondo me ha ancora le possibilità per uscire da questa situazione. 

Sul perchè non è riuscito a raddrizzare questa stagione come a Udine che rappresneta oggi una sintesi delle ultime 11 partite viste con la sua panchina, il tecnico dei partenopei Calzona rispsonde così: 

E' stata un'annata con tantissimi problemi. Sicuramente un mese di partite ogni tre giorni non ci ha aiutato. Siamo partiti veramente da lontano, la squadra ha tante cose da migliorare, alcune le ha peggiorate. E' certo che il rincorrere a tutti i costi sempre il risultato pieno non ti aiuta, mettiamoci chiaramente poi il pensiero alla prossima stagione, dove in un piazza come Napoli è normale che si parli di allenatori, direttori, giocatori e puo' capitare che ti viene il braccino corto, non hai la testa libera. E' stata un'annata difficile perchè la squadra mentalmente l'ho trovata in una situazione disatrosa, ma non vuole essere una scusante assolutamnete. Ci sarebbe voluto un po' più di tempo e meno partite all'inizio e qualcosa si poteva raddrizzare pero' ormai è andata così. Abbiamo tre partite davanti e dobbiamo finire in bellezza,  dobbiamo dare almeno una soddisfazione al nostro pubblico.

Tema della partita 

Primo tempo con il freno a mano tirato per i partenopei che cercano per tutta la prima parte di gara di impensierire l'estremo difensore dei Friulani ma senza apparente successo, grazie a una buona difesa dei bianconeri che arginano le cariche azzurre.

Il secondo tempo vede Il Napoli prendere il sopravvento. E' un Napoli frizzante quello che rientra in campo nel secondo tempo e capace di mettere subito in difficoltà i friulani che, subito il gol al 51' su un colpo di testa tagliente di Osimhen, patiscono il pressing dei partenopei e non riescono a rialzare la testa se non all'ultimo, in zona cesarini. 

Un Napoli distratto nel finale infatti si fa rimontare e regala un punto d'ora ad una Udinese in cerca di punti fondamentali per la salvezza. 

Victor Osimhen esulta dopo il gol
Osimhen Napoli
La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Caressa: "Ho una notizia su Thiago Motta, sta prendendo tempo perchè..."

💬 Commenti