Juan Jesus è stato vittima di razzismo da parte di Acerbi durante la sfida Inter-Napoli. Il difensore italiano si era giustificato dicendo che non voleva insultare, ma il brasiliano ha rivelato come sono andate realmente le cose.

Juan Jesus Napoli
Juan Jesus Napoli

Juan Jesus si sfoga, l'insulto razzista di Acerbi

Ecco la vera versione dei fatti spiegata da Juan Jesus con un post su Instagram:

Per me la questione si era chiusa ieri in campo con le scuse di Acerbi e sinceramente avrei preferito non tornare su una cosa così ignobile come quella che ho dovuto subire.
Oggi peró leggo dichiarazioni di Acerbi totalmente contrastanti con la realtà dei fatti, con quanto detto da lui stesso ieri sul terreno di gioco e con l’evidenza mostrata anche da filmati e labiali inequivocabili in cui mi domanda perdono.
Così non ci sto. Il razzismo si combatte qui e ora.
Acerbi mi ha detto “vai via nero, sei solo un negro”. In seguito alla mia protesta con l’arbitro ha ammesso di aver sbagliato e mi ha chiesto scusa aggiungendo poi anche: “per me negro è un insulto come un altro”.
Oggi ha cambiato versione e sostiene che non c’è stato alcun insulto razzista.
Non ho nulla da aggiungere.
#notoracism

LEGGI ANCHE: Insulto razzista a Juan Jesus, cosa rischia Acerbi? Possibile esclusione dalla Nazionale
 

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Fiorentina, le ultime sulle condizioni di Barone. Atteso a Milano anche Commisso

💬 Commenti