Ci si aspetterebbe solidarietà dal presidente della propria società dopo un episodio come quello accaduto a Ciro Immobile, insultato da un tifoso mentre era in macchina con la famiglia. Invece hanno del clamoroso le dichiarazioni di Claudio Lotito, che ha sminuito la reazione comprensibile avuta dall'attaccante e capitano della Lazio bollandola come esagerata. Tutto ciò potrebbe sancire il possibile addio a fine stagione viste le voci insistenti di un trasferimento in Arabia Saudita.

La polveriera Lazio

Le dimissioni di Maurizio Sarri hanno scatenato un putiferio trasformando lo spogliatoio della Lazio in una polveriera. Prima la presunta fronda interna ai danni dell'ex tecnico toscano messa in piedi da alcuni senatori con tanto di smentita via social, poi il caos sul successore in panchina con Martusciello confermato ed esautorato nel giro di poche ore in favore dell'arrivo di Igor Tudor che diventerà ufficiale lunedì, dopo che l'intero staff a disposizione del vice dell'ex Empoli si era dimesso in blocco.

Ciro Immobile
Immobile Lazio

Lotito contro Immobile

Ospite ad una lezione di giurisprudenza tenuta all'Università LUISS dall'ex difensore biancoceleste Guglielmo Stendardo laureato in legge, il presidente della Lazio Claudio Lotito oltre a confermare la nomina di Tudor come nuovo allenatore, ha clamorosamente attaccato Immobile dopo l'episodio di cui é stato vittima:

 A me succede tutti i giorni. Io vivo sotto scorta da 20 anni, ho tantissime minacce di morte ogni giorni. Io non faccio tutto questo clamore 

LEGGI ANCHE: Lazio: Immobile aggredito verbalmente in strada, ecco cos'è successo   

Bruno rivela: "Vialli? Lo menavo ma mi disarmava. Di Canio? Un gran cacacazzi, piagnucolava..."
Genoa, Gudmundsson sul futuro: "Alla Juventus con Koopmeiners? Mai dire mai"

💬 Commenti