La Juventus, dopo la stangata sul caso plusvalenze, potrebbe finire a processo anche per la  manovra stipendi. Potrebbe però a sorpresa, non arrivare alcuna nuova penalizzazione. E’ l’ipotesi avanzata dall’avvocato Roberto Afeltra, esperto di diritto sportivo, che in una intervista a Tuttosport parla della penalizzazione che affligge attualmente la società bianconera e spiega:

 “Nella sentenza, quasi la metà delle pagine si occupa dei chiarimenti sui vizi di forma eccepiti dalla Juventus. Evidentemente, obiezioni non avventate. Nelle motivazioni si trovano contraddizioni che fanno venire i brividi. La Juventus non può essere sanzionata per illecito sportivo, se è stata mandata a giudizio per l’articolo 31 comma 1 del codice e anche nella peggior lettura, ai sensi dell’articolo 4 comma 1 per i dirigenti. Ci sono comunque conseguenze importanti. La manovra stipendi rientra nella stessa fattispecie dell’articolo 4. Essendo già stata trattata la medesima contestazione, se il Collegio di garanzia confermasse la penalizzazione attuale, il fascicolo potrebbe essere archiviato per mancanza di interesse. La sentenza della Corte d’Appello può comunque essere impugnata perché da tanti profili può non superare il vaglio di legittimità”.

LEGGI ANCHE: Ravezzani: “Le plusvalenze strane le hanno fatte tutti. Per la Juventus il fatto grave e pesante è che…”

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Ziliani tuona: "Incredibile ma vero, sarà proprio Ronaldo a spedire sotto terra la Juventus..."

💬 Commenti