E stata ribattezzata Zombie League da Alexander Ceferin che é tornato ad inveire recentemente sulla futura competizione per squadre, che é stata annunciata in pompa magna scatenando il dissenso di mezzo mondo pallonaro in Europa. Stiamo parlando della Superlega, progetto osteggiato anche dalla FIGC oltre alla UEFA. Prima della sua nuova proclamazione però, c'era stato un patto tra Andrea Agnelli, uno dei sostenitori della prima ora e il massimo organismo calcistico europeo per la creazione di una nuova competizione: il cosiddetto piano Bohr che vedeva anche la partecipazione di Nasser Al Khelaifi, presidente del PSG.

La nascita del piano Bohr

Il piano Bohr così denominato in onore di Niels Bohr, il fisico danese del XX secolo che ha lavorato al progetto della bomba atomica, avrebbe dovuto avere lo stesso effetto nel mondo del calcio sconquassandolo dall'interno e mettendo in ginocchio i campionati nazionali. Come rivelato da una inchiesta del quotidiano francese L'Equipe, c'é stato un incontro sei mesi prima dell'ideazione della Superlega, nell'autunno del 2020 tra Agnelli all'epoca presidente della Juventus e Al Khelaifi che prevedeva anche il coinvolgimento della UEFA.

Alexander Ceferin
Ceferin presidente UEFA
La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Zazzaroni su Zirkzee: "Ho detto a Baggio: 'Quel passaggio lo fai solo tu', e lui..."

💬 Commenti