Non c’è mai stato del tenero tra Pasquale Bruno e Roberto Baggio. L’ex difensore del Torino aveva già rivelato in precedenza la rissa che ebbe con il Divin Codino durante un Torino-Juventus. Rissa che ha voluto ricordare ad Andrea Alciato, durante l’ultima intervista concessa al canale ufficiale della Serie A. 
 

La rissa tra Baggio e Bruno: le ultime rivelazioni dell’ex Torino

Bruno ha raccontato altri particolari tra lui e lo screzio avuto con Roberto Baggio. Ecco le sue parole al veleno, raccolte da Il Pallone Gonfiato

Baggio? È stato un odio reciproco perché lui era forte. Per me è stato il più forte giocatore italiano di tutti i tempi. Io non ho visto giocare Mazzola, Rivera ecc. però da quando ho iniziato a giocare fino ad oggi, lui è il numero uno in assoluto. Mi ha fatto piacere quando Zazzaroni per i miei 60 anni, mi ha fatto una lunga intervista per il Corriere dello Sport. Io dissi le testuali parole: ‘il più forte giocatore italiano di tutti i tempi è stato Roberto Baggio’. Zazzaroni l’ha girata a Baggio e lui gli ha detto ‘salutamelo’. Quindi quell’odio che c’era tra di noi è sparito, però lui era forte. Non ci sopportavamo. L’arbitro ci espulse entrambi una volta. Eravamo al Comunale. Lui era un buono, ma io lo avevo istigato“
 

Baggio
L’ex calciatore Roberto Baggio


L’affondo finale clamoroso di Pasquale Bruno

Bruno ha poi concluso il racconto così: “Lui arrivò nello spogliatoio mio della Juve, tenuto da due massaggiatori. Io avevo in mano le scarpe a 6 tacchetti di ferro. Ero tentato…dissi al massaggiatore ‘portatelo via, sennò lo uccido’”

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Oppini furioso con Torre, volano parole grosse: “Se andassi dall’avvocato la pagheresti cara”

💬 Commenti