Prosegue la diatriba a distanza tra Luciano Moggi e Maurizio Sarri. L'ex dirigente Juventus ai microfoni di RadioBianconera ha risposto così alle critiche.

Cosa era successo tra Moggi e Sarri?

Negli scorsi giorni c'era già stato un botta e risposta tra Moggi e Sarri. L'ex tecnico della Lazio aveva cosi detto:

"Rispondere a Moggi? Sono in difficoltà a rispondere a uno che è stato radiato e quindi mi sento di mancare di rispetto a tutti i non radiati. L'ultimo scudetto della Juve l’ho vinto io, mentre con lui la squadra è retrocessa dopo più di 100 anni di storia e con pure 17 punti di penalizzazione".

E Moggi replicò:

Io ho capito le sue dichiarazioni perché lui disse che la Juventus non era allenabile. Questo lo ha detto Sarri, non io. E, siccome ritengo che quando si cambia allenatore bisogna conoscere anche i calciatori che si hanno in rosa, era stata cercata una soluzione per migliorare il gioco della squadra e invece è peggiorato. Questo penso che sia appurato. Sarri in difficoltà a parlare di un radiato? Dite a Sarri che auguro a lui e ai suoi figli, se ne ha, che non succeda loro ciò che è successo a noi. Non ho criticato Sarri, tengo a precisarlo, però, e lo ripeto, fu lui a dire che la Juventus non era allenabile

Nuovo attacco di Moggi a Sarri

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri 

Luciano Moggi però, ha di nuovo lanciato un messaggio per Sarri sul tema Juventus:

 "Non ho mai detto che la Juventus sarebbe andata in Serie B, se Sarri fosse rimasto in bianconero. Che rabbia ho provato quando mi hanno detto che sono un radiato e che ho fatto andare la Juve in Serie B? Me lo dice uno che non ha vinto niente, quindi mi viene da ridere. Quando Sarri si rivolge in quella maniera è perchè non ha argomenti da dire".

LEGGI ANCHE: Moggi risponde a Sarri: "Disse che la Juventus non era allenabile, gli auguro che..."

 

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Bologna, Zazzaroni su Motta: "Avevo dubbi sulle sue capacità, ero legato a Sinisa. Fatico a..."

💬 Commenti