Claudio Zuliani dalle pagine di TuttoJuve.com, commenta le critiche su Massimiliano Allegri e su ciò che sta facendo alla Juventus.

Juventus, le parole di Zuliani

“Il dibattito sulla Juventus ormai ruota intorno, esclusivamente, alla figura dell’allenatore. Curioso notare come ci si divida internamente e non si faccia più gruppo unito verso gli attacchi esterni. Curiosa anche l’ossessività con cui opinionisti e giornalisti che seguono altre realtà si siano concentrati sulla situazione del contratto di Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero è diventato un fenomeno divisivo non soltanto all’interno del nostro mondo ma a livello nazionale. Il dibattito, a differenza di altre volte, non si concentra sui programmi o sugli scenari ma sul classico sondaggio che cerca di capire chi è a favore e chi è contrario a Max. in parte perché alimentare la divisione tra la tifoseria della Juve aumenta gli ascolti o i click e in parte perché più si parla di questo e meno si parla di come le altre squadre stiamo facendo un percorso ancora più negativo di quello bianconero. E più la Juventus si affretta a glorificare i record di Allegri ottenuti sul campo, dal numero di panchine ai punti conquistati in serie A, più i no Max si ribellano fuori”

Zuliani su Allegri 

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri 

Ecco le parole di Claudio Zuliani affida ad Allegri:

“Ormai è un fenomeno sociale: da studiare con “uno bravo”. Noi ci intestardiamo sulla polemica crescente e perdiamo di vista quello che sarà il progetto a medio termine della nostra squadra del cuore. Nel prepartita di Juventus-Frosinone il direttore tecnico Giuntoli ha sdoganato il concetto sull’obiettivo richiesto ad Allegri parlando di quarto posto come risultato di un buon lavoro. Questo significa che la società e il tecnico sono allineati su cosa ritengono essere la meta da raggiungere. E se ai tifosi può dar fastidio questo modo di ragionare, nella realtà economica del club è lineare con quanto stabilito dalla proprietà per le prossime stagioni. Pareggio di bilancio da inseguire prima del 2026-27, fanno sapere da più parti. Significa mercato con poche risorse per una squadra da aumentare in quantità e qualità. Secondo voi quale allenatore su piazza, di quelli top che vorrebbero i tifosi,accetterebbe una Juventus mediamente giovane e un contratto economico al ribasso?”

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Le 50 squadre più forti di tutti i tempi: la Juventus appare due volte in classifica

💬 Commenti