L'onda lunga dello scandalo scommesse che ha investito Sandro Tonali in Italia e che gli é costato una squalifica da parte della FIGC, arriva anche in Premier League dove il centrocampista attualmente in forza al Newcastle, é stato deferito per aver commesso lo stesso reato. Lui si é autodenunciato alla Football Association dimostrandosi disposto a collaborare e sono arrivate parole di solidarietà nei suoi confronti, dal tecnico dei Magpies Eddie Howe.

Tonali deferito dalla Football Association

Tonali é ricaduto nel vizio anche in Inghilterra e si é autodenunciato alla FA, per avere una sanzione più morbida qualora l'attuale squalifica che sta scontando per il medesimo caso in Italia, venisse prolungata anche in Premier League. Infatti il massimo organo calcistico britannico lo ha deferito e messo sotto indagine, per aver violato la regola sulle scommesse per un totale di 50 volte nel periodo compreso tra agosto e ottobre 2023. 

A spiegare la posizione dell'ex Milan ci ha pensato con una dichiarazione l'agenzia GR Sports, che cura i suoi interessi:

Si precisa, in relazione alle notizie apparse sulla stampa inglese e italiana, che l’indagine in corso è un atto dovuto dopo che ad ottobre 2023 il giocatore del Newcastle Sandro Tonali ha deciso di auto denunciarsi alla FA, così come precedentemente fatto con la FIGC, per chiarire la propria posizione in merito alle scommesse da lui effettuate in epoca antecedente all’avvio del procedimento in Italia. 

Il giocatore vuole mettere un punto definitivo ad una parentesi negativa e molto dolorosa della propria vita e ripartire con forza al termine della squalifica. Sandro Tonali quindi continuerà a collaborare pienamente con la FA come fatto con la FIGC e a fare tutto il possibile per garantire che questo processo possa essere risolto il più rapidamente possibile 

Le parole di Howe

Sandro Tonali
Tonali al Milan

Riguardo ad un probabile prolungamento della squalifica di Tonali per i tre mesi messi sotto indagine dalla FA, il tecnico del Newcastle Eddie Howe ha espresso vicinanza al suo centrocampista:

Ha sofferto in questo periodo e ha cercato aiuto. La notizia delle accuse della FA dimostra che la malattia che lo ha colpito c'era anche al momento del suo arrivo in Inghilterra. La gente dovrebbe vederla così, senza punirlo ulteriormente perché non penso che questo sia il modo per arrivare alla radice del problema. Sarei deluso se la squalifica venisse aumentata

LEGGI ANCHE: Il Newcastle cerca un nuovo direttore sportivo: spunta Maldini

  

Ravezzani: "Zhang? Nullatenente, viaggia su auto a noleggio. Se fossi un tifoso dell'Inter..."
Juventus, manovra stipendi: assoluzione per i mandati fittizi

💬 Commenti