Il tecnico del Bologna, Thiago Motta, è intervenuto in conferenza stampa in vista della sfida di sabato contro la Sampdoria allo stadio Luigi Ferraris di Genova. Di seguito le sue parole riprese da TMW: 

Bollettino infortunati? Come stanno i ragazzi?
"Gli infortunati stanno migliorando, per questa partita Raimondo verrà con noi, la Primavera ha vinto bene con la Roma e lui verrà con noi. Stanno migliorando gli altri infortunati (Sansone, Soumaoro su tutti) ma non sono ancora pronti".

La scelta di Ferguson contro il Monza in attacco, domani ci può essere spazio ancora per lui, Soriano, Barrow o Raimondo stesso?
"Si, abbiamo tanti possibili titolari, manca ancora un allenamento e vedremo la migliore scelta possibile".

Sarà fondamentale pareggiare il loro tasso di agonismo?
"Una delle basi per affrontare qualsiasi squadra nel campionato, per poter esprimersi al meglio in mezzo al campo, per avere un maggiore equilibrio in mezzo al campo, speriamo di fare meglio con la Samp rispetto al Monza".

Cosa non vorresti rivedere?
"Contro il Monza è stata una gara molto diversa, soprattutto rispetto alla partita contro la Fiorentina.. contro il Monza abbiamo trovato un altro tipo di gioco, ma nella loro fase di non possesso loro si sono messi più indietro rispetto ai viola e abbiamo fatto più fatica ad attaccare".

Ha parlato con Arnautovic? Quanto margine di crescita ha Raimondo?
"Ci sarà contro l'Inter, speriamo di averlo al meglio. È allenato molto bene, si è visto ieri. Non pensavo di utilizzarlo nelle altre occasioni, quindi per questo non lo convocavo,, lui come Pyyhtia sono a disposizione"

Barrow ha bisogno di una carezza? Di giocare?
"Semplice, io guardo gli allenamenti che facciamo durante la settimana per poter affrontare al meglio l'avversario.. dobbiamo dare il massimo per tutta la gara e il pensiero va su questo. Dipenderà solo da lui, l'ho visto con tanto entusiasmo.. riesce a mettere in squadra la sua caratteristica migliore che è fare il tiro in porta, fare gol. Vedremo per la prossima se inizierà e se farà il centravanti, abbiamo ancora un allenamento".

Quanto vale questo Bologna?
"La valutazione la faremo a fine stagione.. il nostro lavoro è giorno dopo giorno per migliorare visto che abbiamo grandi margini di miglioramento".

Orsolini solo a destra o in mezzo anche?
"Sta facendo molto bene a destra, resta lì per il momento".

Come ha visto la reazione della squadra nella settimana?
"Non abbiamo tempo per lamentarci, il gruppo ha reagito bene, saremo al massimo per la sfida contro la Sampdoria".

Aneddoto con Stankovic? Come stanno loro?
"Si loro arrivano da un buon momento.. Deki è stato un grande compagno. Lo ammiro tantissimo, mi ha aiutato molto quando eravamo insieme a giocare a calcio, io ero più giovane, lui era all'Inter da tempo mi ha aiutato ad inserirmi meglio nel gruppo".

C'è un sapore di derby visto i tuoi trascorsi al Genoa?
" Una partita importante perché è la nostra. Il resto conta poco".

Ti sembra di essere arrivato in un club medio che vuole crescere o che non ha grandi obiettivi?
"Siamo tutti impegnati per dare il massimo, per la nostra gente e per la nostra città".

Come si vincono le partite senza attaccanti di ruolo?
"Con 11 giocatori che vanno al massimo, con lo stesso spirito, con un atteggiamento positivo e cercando di mettere in pratica quello che abbiamo preparato durante la settimana".

Nella gara di andata furono fischi, sono passati 4 mesi ottimi poi. Che voto si darebbe fin qui?
"In matematica non sono bravissimo.. aspetto i vostri voti che rispetto, io penso all'allenamento di domani con la miglior squadra possibile".

La Samp non ha mai vinto in casa
"Noi daremo il nostro massimo e cercheremo di dimostrarlo in campo".

Arnautovic ha commesso una grande ingenuità con quel giallo?
"Marko non è disponibile, io sto pensando solo alla partita con la Sampdoria".

Medel dall'inizio?
"Gary è disponibile, vedremo se dall'inizio o a partita in corso, ha dato un aiuto nell'ultima partita".

Moro come sta? Può essere una possibilità per sabato?
"Si certo, lui si sta allenando bene come tutti gli altri centrocampisti, sono molto contento perché sono sicuro che chiunque inserirò in mezzo al campo ci darà una mano. Poi deciderò in base agli allenamenti della settimana e a quello di domani chi schierare dall'inizio e chi entrerà a partita in corso".

LEGGI ANCHE: Terremoto Juve, Ziliani: “Anche De Siervo a gamba tesa sul -15? Tirate lo sciacquone”

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Fernando Llorente lascia il calcio a 37 anni: "Continuerò a tenermi in forma giocando a padel"

💬 Commenti