Nella vittoria del Napoli per 2-1 contro il Verona, l'attaccante Khvicha Kvaratskhelia ha brillato come protagonista assoluto, mandando letteralmente in tilt la difesa avversaria con le sue giocate magistrali. Il talento georgiano ha siglato la rete decisiva con un tiro eccezionale da fuori area, dimostrando di essere tornato ai livelli che lo hanno reso uno dei migliori calciatori del mondo nella scorsa stagione. Ma le lodi sono giunte, non senza critiche. 

La critica rivolta a Kvaratskhelia

Khvicha Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia

Oscar Damiani, noto opinionista del calcio, ha espresso alcune riserve durante un'intervista alla Gazzetta dello Sport. Pur riconoscendo il valore di Kvaratskhelia come giocatore potenzialmente determinante, Damiani ha sottolineato un eccesso di dribbling inutili e giocate fine a se stesse: "Deve tornare a essere più concreto. Non ha ancora raggiunto una maturità tale per essere sempre decisivo, ma potrà diventarlo perché è molto forte."

Damiani ha sottolineato l'importanza della concretezza nell'approccio di Kvaratskhelia al gioco, evidenziando che, nonostante il talento individuale, la maturità e la capacità di essere decisivi nel contesto del collettivo sono ancora in fase di sviluppo. Il giornalista ha anche fatto riferimento al contributo di Spalletti nell'elevare le prestazioni di tutti i giocatori, ma ha sottolineato che la vera crescita si vedrà nel collettivo.

"Con Spalletti tutti hanno reso al massimo. Ma se questo Napoli crescerà, lo farà anche lui. Alla fine è sempre il collettivo che conta, il singolo ne risolve una e poi magari ne sbaglia quattro," ha concluso Damiani.

LEGGI ANCHE: Clamoroso Napoli, De Laurentiis sapeva già dell'addio di Kim in largo anticipo

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Roma, De Rossi sicuro: "Ogni squadra del mondo è battibile. Lo è anche l'Inter"

💬 Commenti