Finisce con una rimonta thriller il posticipo della 31° giornata di Serie A tra Udinese e Inter al Bluenergy Stadium. I nerazzurri sono costretti a rinviare i festeggiamenti per il ventesimo scudetto nonostante la vittoria ma é questione di giorni. Beffati da una deviazione su un tiro di Samardzic che inganna Sommer e frenati da un Okoye in versione Uomo Ragno tra i pali nel primo tempo. Nella ripresa il rigore trasformato da Calhanoglu mette una pezza alla serata sfortunata degli uomini di Inzaghi e poi Frattesi nel finale trova il jolly.    

Il racconto della partita

La straordinaria serata dell'estremo difensore friulano inizia al 21', quando sventa con una grandissima parata in angolo una conclusione di Calhanoglu dopo un fraseggio con Thuram. Al 30' serra a doppia mandata lo specchio della porta di nuovo al turco imbeccato da Lautaro, poi é fondamentale la chiusura di Bijol su Dimarco per non vanificare il salvataggio. Quando ti aspetti il gol dell'Inter, arriva quello dell'Udinese: tiro di Samardzic che trova il piede di Carlos Augusto, col pallone che cambia traiettoria e beffa un incolpevole Sommer. Al 42' terzo miracolo di Okoye, con una incornata di Lautaro da due passi disinnescata.

Nella ripresa al 49' viene annullato il gol del pareggio a Carlos Augusto: punizione  di Dimarco scodellata in area per Lautaro, che colpisce di testa ma viene schermato. Il pallone arriva al brasiliano che da due passi spinge dentro. Tutto annullato per la posizione irregolare del brasiliano. Il check del VAR ha controllato anche il tocco di mano di Kristensen sul passaggio di testa del capitano nerazzurro. Al 55' Okoye stavolta la combina grossa, colpendo con un pugno Lautaro in uscita alta e regalando un rigore ai nerazzurri che Calhanoglu realizza firmando l'1-1.

Gli uomini di Inzaghi sprecano almeno tre clamorose occasioni non trovando la porta poi quando sembra tutto finito, in pieno recupero al 93' Frattesi diventa l'uomo della provvidenza: sponda di Arnautovic per Lautaro che fa partitre un gran tiro. Okoye si supera ancora una volta e devia sul palo ma sulla respinta il più veloce ad arrivare é lui che insacca a porta vuota.

Hakan Calhanoglu
Calhanoglu Inter

Udinese-Inter: il tabellino 

UDINESE (3-5-1-1): Okoye; Kristensen, Bijol, Perez; Ehizibue (62' Joao Ferreira), Zarraga (70' Payero), Walace, Samardzic (62' Lovric (82' Ebosele)), Kamara (70' Zemura); Pereyra; Thauvin. Allenatore: Cioffi.
INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Carlos Augusto; Dumfries (68' Darmian), Barella, Calhanoglu (74' Sanchez), Mkhitaryan (68' Frattesi), Dimarco (81' Buchanan); Thuram (81' Arnautovic), Lautaro. Allenatore: Simone Inzaghi.

MARCATORI: 36' Samardzic (U), 55' Calhanoglu (rig.)(I), 93' Frattesi (I)

AMMONITI: Pereyra (U)

LEGGI ANCHE: Udinese-Inter, fallo di mano poi la rettifica: annullato il gol di Carlos Augusto

 

DAZN aumenta i prezzi, gli abbonati sono "pochi". Gli italiani in fuga dalle pay tv?
Inter, ammonizioni pesanti per Inzaghi: quante partite saltano Lautaro e Pavard

💬 Commenti