Zaniolo e la Roma ormai sono separati in casa, ad ufficializzarlo è stato anche Mourinho con le dichiarazioni ufficiali su di lui. Al di là delle parole dello Special One, però, il peggio per Zaniolo è che non faccia parte più nemmeno del progetto Friedkin. La proprietà è furiosa per il no al Bournemouth. La volontà, sulla carta, è continuare così non fino a giugno, ma fino al 2024, quando scadrà in contratto.

LEGGI ANCHE: Mondiali 2026: ecco dove si giocheranno e in che periodo

Le nuove condizioni del Milan per Zaniolo

La posizione di Zaniolo è però complicatissima. Il Tottenham non si è fatto più vivo alle condizioni Roma (obbligo di riscatto) e il Milan non ha cambiato la sua posizione. Il Milan però ha cambiato le carte in tavola. Maldini e Massara sono pronti a parlare con la Roma anche domani, se c'è la possibilità di chiudere una trattativa per un prestito, magari con obbligo di riscatto condizionato alla qualificazione in Champions. Impossibile invece che il Milan arrivi alle condizioni del Bournemouth. In ogni caso, è verosimile pensare che il dialogo tra Milan e Zaniolo torni in estate, quando avrà un solo anno di contratto. Il gradimento reciproco è chiarissimo.

 

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Serie A, le formazioni ufficiali di Milan-Sassuolo: chance per De Ketelaere, Dionisi punta su Defrel

💬 Commenti