Ha paralo ai microfoni di SportItlia, l'ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli commenta la notizia dell'intervento governativo sui conti del calcio e ha lanciato una frecciata all'Inter.

Cobolli Gigli sull'intervento del Governo

Ecco le parole di Cobolli Gigli:

"L’intervento del Governo, che io rispetto, è stato un po’ come quei falli che vengono fatti a gamba tesa, senza che nessuno se lo stesse aspettando, mi ha lasciato quantomeno stupito . Però il problema è che noi tifosi dobbiamo renderci conto di una cosa, che le società di calcio sono le società per azioni, le quali hanno una regola per cui i costi e i ricavi devono quadrare e non si devono perdere soldi.

 Siamo in una situazione, in Italia, ma non soltanto, per cui il cumulo di tutte le società porta a delle perdite gravose che stanno aumentando nel tempo".

La stoccata di Cobolli Gigli all'Inter

Zhang
Zhang Inter

Cobolli Gigli ha poi lanciato una bella frecciata all'Inter:


"Ci sono alcuni club che giocano con il patrimonio netto azzerato, mi spiace dover nominare l’Inter, ma ne è un esempio di queste situazioni. Ci sono altre società che giocano col fatto che gli azionisti ci hanno pompato dentro un sacco di soldi, parlo della Juventus, perché i soldi li hanno messi gli azionisti di Exor ed anche gli azionisti privati che rappresentano il 30-35% del capitale della Juve. 

Bisogna stabilire delle regole per cui se delle società non riescono a sopravvivere o sopravvivono soltanto su con uno schermo che nasconde la gravità della loro situazione patrimoniale ed economica, a quel punto vengano prese delle decisioni. Con questo non voglio andare a spingere ulteriormente il discorso nel senso dell’Inter, ho fatto un esempio”.

LEGGI ANCHE: Ziliani punge la Juventus: "L'Inter ha vinto più scudetti in Italia. Moggi e Agnelli..."

 

Serie A, DAZN punta sempre di più sulla sua modalità gratuita
Juventus, la Curva Sud protesta: "Sentenze, fischi e giocatori poco professionali..."

💬 Commenti