L'ex dirigente della Juventus, Luciano Moggi è intervenuto a "Cose di Calcio" per parlare del momento di crisi che sta vivendo la Vecchia Signora e del futuro che aspetta a Massimiliano Allegri:

"Io non ho il potere di mandare via Allegri. Se l'allenatore deve restare alla fine dell'anno, lo si sostiene. Poi, alla fine dell'anno ci si può anche salutare. Bisogna avere il coraggio di tracciare una strada, altrimenti si vive in una situazione di equivoco. Io non difendo Allegri, ma difendo la Juventus. Ci vuole un dirigente che ci metta la faccia. Giuntoli è appena arrivato, cosa può fare? Qui deve intervenire l'amministratore delegato al fianco dell'allenatore. Lo vedete che i giocatori vanno in campo a toccare la palla: ci pensano tre minuti perchè capiscano dove mandarla per paura di sbagliare. Ci vuole un'iniezione di fiducia".

Juventus, Champions a rischio? 

 Massimiliano Allegri
 Massimiliano Allegri

L'ex dirigente Juventus ha parlato anche della qualificazioni degli uomini di Allegri in zona Champions League:

 "I risultati ci sono stati fino al raggiungimento dei quarantasei punti. Poi sono venuti a mancare, ma questa mancanza potrebbe non influire nella qualificazione alla prossima edizione della Champions League".

Gli obiettivi della Juventus 

 "Scanavino ha detto che la Juventus deve mirare alla finale di Coppa Italia e non alla vittoria? L'obiettivo maggiore è qualificarsi della Champions League e ci può stare che non possa vincere la Coppa Italia. Io dico che soltanto che quel metodo usato contro Allegri non porta a nessun risultato. Ci vuole un dirigente che difenda l'allenatore. Senza uno che alza la voce, i comunicati lasciano il tempo che trovano".

La chiosa di Luciano Moggi:

 "Io sono per un ricambio importante, ma ci vogliono i soldi. In alternativa, ci vuole una campagna cessioni importante, vendendo i giocatori con una mentalità non vincente. In entrata bisogna puntare su giocatori interessanti".

LEGGI ANCHE: Juventus, Allegri: "I 9 scudetti sono stati straordinari, non succederà più in Serie A"

 

DAZN aumenta i prezzi, gli abbonati sono "pochi". Gli italiani in fuga dalle pay tv?
Il derby di Milano che può assegnare lo Scudetto all'Inter si giocherà di lunedì. Il comunicato

💬 Commenti